Condividi la notizia

PORTO VIRO (ROVIGO)

Uniti in rete: lo sport come valore educativo 

Un ciclo di incontri per genitori e figli, tre serate al teatro S. Giusto per parlare di cyberbullismo e della dipendenza digitale  

0
Succede a:

PORTO VIRO (RO) - “Lo sport non è solo come un mezzo per promuovere la salute – ha affermato Michele Capanna, consigliere comunale delegato allo sport - ma è anche, nei giovani, uno strumento educativo e formativo.

Fatte queste premesse, ho pensato alle problematiche legate ad un uso improprio di Internet, soprattutto tra gli adolescenti, che rappresentano una fascia d'età ancora molto fragile. Internet rimane un mezzo molto utile dal punto di vista dell'apprendimento e della condivisione rapida delle informazioni ma ha aperto una serie di scenari potenzialmente pericolosi per quanti si aggirano ingenuamente nella rete. Mi riferisco ai problemi del cyberbullismo e della dipendenza digitale a cui possono  andare incontro i giovani.

Ho deciso pertanto di organizzare, assieme a Don Nicola e all'associazione Uniti in rete, un ciclo di incontri rivolti ai genitori ed ai figli per parlare dei rischi di un utilizzo scorretto della rete e prevenire i fenomeni del cyberbullismo e della dipendenza dalla rete, dai social e dai dispositivi digitali”.

La dott.ssa Federica Boniolo, presidente di Uniti in Rete, ha spiegato che l'associazione, nata nel 2017, è formata da psicologi, avvocati e pedagogisti e si occupa di diffondere tra i ragazzi e gli adulti le informazioni su come utilizzare in modo corretto la rete, i social e i dispositivi digitali. 

“Crediamo molto nel binomio tra sport e contrasto ai fenomeni negativi legati ad uno scorretto utilizzo di Internet – ha affermato Boniolo - perchè lo sport è un agente educativo ed un canale che ci permette di incontrare i giovani in un contesto ricco di regole e di valori”.

“Quando il consigliere delegato allo sport Capanna mi ha proposto questa iniziativa ho accettato con entusiasmo – ha aggiunto il direttore dell'Oratorio San Giusto Don Nicola – perchè noi siamo sempre a favore di tutto ciò che riguarda la formazione e l'educazione di genitori e ragazzi. I mezzi di comunicazione telematica sono una risorsa ma possono anche costituire un problema, per cui dobbiamo insegnare ai nostri ragazzi ad utilizzarli con intelligenza”.

Sono programmate 3 serate (ore 20,45) presso il teatro del S. Giusto. I relatori saranno degli esperti (psicologi, legali, pedagogisti) dell'associazione Uniti in rete. Le serate sono aperte a genitori e figli di tutto il territorio.

Giovedi’ 28 febbraio: Disagio giovanile fra bullismo, cyberbullismo ed altri fenome-ni: aspetti psicologici e legali. Relatori: Federica Boniolo (Psicologa) e l’avvocato Michela Ferrati 

Giovedi’ 14 marzo:  Ragazzi ed adulti iperconnessi: rischi e conseguenze. Relatori: Federica Boniolo (Psicologa)

Giovedi’ 11 aprile: "Kit di sopravvivenza digitale”:  consigli e accorgimenti per navigare in rete in modo sicuro e consapevole . Relatori: Federica Boniolo (Psicologa) e Cédric Boniolo esperto di informatica presidente terziario avanzato Cna Padova

 

Articolo di Venerdì 22 Febbraio 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it