Condividi la notizia

LEGA ROVIGO

Espulsi tutti e sei. Corazzari commissario e Bergamin fuori dai giochi

Il consiglio direttivo regionale azzera i vertici della sezione locale di Rovigo. Cristiano Corazzari sostituisce il commissario Fabio Benetti, espulso dal partito insieme a Gabban, Raule, Marsilio, Andriotto, Denti

0
Succede a:
PADOVA - C'era da aspettarserlo, i sei consiglieri comunali di Rovigo che hanno sfiduciato prima e si sono dimessi poi, facendo cadere il sindaco Massimo Bergamin dalla carica di primo cittadino del capoluogo, sono stati oggetto del massimo provvedimento disciplinare a loro carico, ovvero l'espulsione.

Fabio Benetti abbandona anzitempo la guida della sezione locale della Lega di Rovigo, lo sostituirà Cristiano Corazzari, assessore regionale per il presidente Luca Zaia. Con lui sono ufficialmente fuori dal partito anche i consiglieri Stefano Raule, Nicola Marsilio, Giancarlo Andriotto, Andrea Denti e Luca Gabban.


Il provvedimento, di cui non c'è ancora formale verbale, potrebbe essere impugnato dai sei nei prossimi giorni. La riunione del direttivo regionale sembra abbia escluso nella maniera più categorica la possibilità di Massimo Bergamin ad essere ricandidato in città. Troppo pesante il giudizio espresso proprio dal suo partito, lacerato quindi dal provvedimento del regionale contro i sei consiglieri che hanno condiviso con la base della segreteria politica (LEGGI ARTICOLO) i passi prima della decisione, sofferta, di dimettersi.
Articolo di Lunedì 25 Febbraio 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it