Condividi la notizia

LENDINARA

Aido tra cultura della donazione, solidarietà e rete sociale

L’associazione per la donazione degli organi ha tirato le somme lo scorso 18 febbraio e ha tracciato un bilancio positivo a Lendinara

0
Succede a:

LENDINARA (ROVIGO) - Si è svolta il 18 febbraio scorso nella biblioteca Gaetano Baccari di Lendinara l'assemblea annuale degli associati Aido, Gruppo comunale di Lendinara che vanta 531 iscritti

Oltre alla relazione e all'approvazione del bilancio consuntivo 2018 e preventivo per il 2019,  si è parlato anche della descrizione delle varie attività svolte durante l'anno per sensibilizzare la cittadinanza alla cultura della donazione. Si è discusso del gemellaggio con altre due associazioni locali: La Chiara Stella circolo Auser ed il gruppo Risorgimentale, entrambe omaggiate con una foto di gruppo personalizzata. 

Presenti Tiziano Descrovi, vicepresidente provinciale e l'amministratore Aido, Loretta Zamberlan, che ha descritto l’attività di sensibilizzazione al dono nelle scuole e del notevole interesse riscontrato nei ragazzi sull'argomento. Sul gemellaggio è intervenuto il presidente Gabriele Bellesia dichiarando che si tratta del primo step di un percorso di condivisione necessario per “fare rete nel sociale”; un percorso incoraggiato dall'Amministrazione comunale che, come ha dichiarato il vicesindaco Federico Amal, vede nel “volontariato puro una risorsa per la comunità”. 

Bellesia a sostegno di questa politica della rete ha ricordato le iniziative condivise con il Comune e le altre associazioni a sostegno di Rocca Pietore (gravemente colpita dal disastro ambientale dell’autunno scorso), con i vari concerti di solidarietà organizzati: quello di Natale in Abbazia del Pilastrello, il concerto rock Relics del 19 gennaio scorso e quello del 24 febbraio “Voci di Donne per il Veneto”, entrambi al teatro Ballarin con ottima partecipazione di pubblico. Con un’immagine quanto mai azzeccata, Bellesia ha terminato: “Certamente tutti siamo utili nell’insieme della società civile, come la singola tessera in un quadro di puzzle, che quando manca si vede”. A conclusione della serata, al vicesindaco Federico Amal e per suo tramite all'Amministrazione comunale, è stata consegnata una foto ricordo con lo slogan che ben rappresenta questo spirito: "Lendinara Città Ospitale e Solidale".

Ugo Mariano Brasioli

Articolo di Lunedì 25 Febbraio 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it