Condividi la notizia

POLITICA ROMA

Una badiese vicepresidente nazionale di Mcl

Nomina nazionale per Carlina Valle di Badia Polesine, già presidente provinciale del Movimento cristiano dei lavoratori. Esempio di impegno e dedizione nel terzo settore 

0
Succede a:

ROMA - Nel consiglio generale che a Roma ha appena rinnovato i vertici del Movimento Cristiano dei Lavoratori riconfermando all’unanimità Carlo Costalli alla guida di Mcl fra i tre nuovi vicepresidenti eletti spicca il nome di una badiese doc: Carlina Valle, già presidente provinciale del Mcl di Padova e Rovigo. Molto conosciuta in paese in cui è anche consigliera della locale Casa del Sorriso, Valle ha raggiunto l’importante nomina nazionale dopo anni d’impegno nel sociale in cui vanta esperienze internazionali, specialmente nella cooperazione e nella formazione dei giovani impegnati nel Movimento. 

"In Italia - ha dichiarato - c’è più impegno civile di matrice cattolica di quanto emerga normalmente sui media e, forse per questo, è giunto il momento di lavorare con più determinazione per innovare i processi dell’economia, della società, dei territori, con proposte adeguate ai tempi che viviamo”. Il Mcl, non nasconde le proprie perplessità nei confronti delle politiche sociali dell’attuale governo, soprattutto sul tema del Terzo settore già indebolito dalle politiche di Renzi. Per quanto riguarda un eventuale ritorno dell’impegno dei cattolici in politica, tema molto dibattuto ed affrontato in questi giorni dal presidente Costalli,  Valle  pensa che “si debba effettivamente promuovere una presenza cristiana che sia capace di elaborare una nuova progettualità per il superamento della crisi contemporanea dei valori, evitando, però, il solito partitino del 2%”. 

Mcl è un movimento europeista ma, anche su questo tema, s’impone una riflessione su "quale Europa vogliamo". Allineandosi all’impegno programmatico di Costalli per i prossimi quattro anni di mandato, cioè quello di favorire la cultura di un lavoro dignitoso per tutti che garantisca la centralità della persona, la neoeletta vicepresidentessa mette a disposizione l’esperienza maturata sul campo per il rinnovamento del movimento.

Ugo Mariano Brasioli

Articolo di Mercoledì 27 Febbraio 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it