Condividi la notizia

PATTINAGGIO ROVIGO

Valanga di titoli, Gemma Sinigalia che fa il pieno di medaglie 

23 medaglie d’oro e titoli di specialità, ventuno d’argento e otto di bronzo per il Roller club Lendinara ai campionati provinciali 

0
Succede a:

LENDINARA (RO) - Prima impegno federale outdoor per il pattinaggio corsa delle provincie di Rovigo e di Verona che si sono ritrovate al pattinodromo della Città delle Rose per disputare i campionati interregionali di corsa su pista e strada, circa ottanta atleti hanno aderito all’evento, dando il via a molti bei confronti che hanno visto gli atleti del Roller Club Lendinara confrontarsi ed in molte occasioni affermarsi sugli avversari, conquistando nella totalità delle gare su pista e su strada, 23 medaglie d’oro e titoli di specialità, ventuno medaglie d’argento e otto medaglie di bronzo. 

Nelle categorie giovanissimi femminile, risultato tondo per Gemma Sinigalia che fa il pieno di medaglie conquistando sei medaglie d’oro tra pista e strada, cioè, tutte quelle a sua disposizione. Altra ottima performance, quella di Alberto Bragioto che di medaglie d’oro ne conquista cinque, dividendosi tutti il podi delle specialità su pista, con i compagni di società Carlo Seren che su pista conquista tre argenti e la “matricola” Alessandro Susto che conquista due bronzi in pista, molto buone anche le prove di Giulio Berto, altra “matricola” nella categoria giovanissimi, che dimostra una buona crescita. 

Carlo Seren conquista anche una medaglia d’oro e due d’argento su strada, conducendo ottime gare, anche dopo una settima trascorsa in maniera molto travagliata a livello fisico. Lorenzo Gennaro, all’esordio nella categoria Esordienti maschi conquista quattro medaglie d’oro e due d’argento, conducendo delle ottime gare, sotto il profilo tattico atletico. Nelle esordienti femmine, Andrea Celeste Murciano deve combattere con tre compagne di società, oltre a tutte le altre avversarie, ma riesce a conquistare tre bronzi, gareggiando sempre in maniera molto intensa e dando vita sempre a scambi molto interessanti, buone prestazioni anche per Asia Tasso che  prove sempre ad impensierire gli avversari, spesso riuscendoci, anche Ester Fagan, Eleonora Lucca e Eva Peron, sempre nelle categorie Esordienti femmine, si mettono in luce. Jacopo  Murciano cat. Ragazzi dodici maschi per quattro volte sale sul secondo gradino del podio, infilando al collo quattro medaglie d’argento, due su pista e due su strada. Giada Baratella, cat. Ragazzi dodici femminile, dimostra un buon momento di forma e buon carattere conquistando su strada le due medaglie d’oro a disposizione, nella duecento metri sprint e nella duemila metri in linea, con delle bellissime prestazioni, dietro di lei la compagna Maddalena Moretto che inanella le due medaglie di bronzo, nelle stesse specialità, mentre due quarti posti li conquista Irene Travaglini. 

Su pista Giada Baratella conquista una medaglia d’oro nella duecento metri sprint ed una d’argento nella duemila metri in linea, mentre la compagna Maddalena Moretto conquista l’argento nella duecento e l’oro nella duemila in linea, sempre due ottimi quarti posti per Irene travaglino. A salire, nelle categorie ragazzi femminile, Irene Bragioto su strada conquista l’oro nella trecento metri sprint e l’argento nella tremila metri in linea, mentre  su pista due argenti nelle stesse specialità. Nella categoria Senior Femminile ritorna alle gare Sara Rondina cimentandosi, su strada nel giro sprint e nella tremila metri a punti, conquistando due argenti, il fratello Riccardo Rondina, nella categoria senior maschi gareggia sia su pista che su strada, conquistando un quarto posto ed una medaglia di bronzo su strada ed un quarto posto ed una medaglia d’argento su pista, dimostrando sempre ottima stoffa ed un buon carattere in gara. All’esordio nella categoria Master Over 40, Alberto Donegà, all’esordio nelle gare, conquista due medaglie d’oro, sulla distanza dei tremila metri in linea, sia su pista che su strada, dando dimostrazione di buona gestione di gara ed ottimo impegno. 

Molti altri ottimi  piazzamenti nella top five, conquistati dai diciannove atleti del Roller Club Lendinara, portano la società biancorossa al secondo posto nella classifica per società, vinta dai padroni di casa. Giornata molto calda sotto tutti i profili, sia meteorologicamente parlando, ma anche sotto il profilo del tifo che non è mai stato fatto mancare agli atleti, graditissima la sorpresa fatta alla società ed alle famiglie  oltre che ai sostenitori, da parte del sindaco, Luigi Viaro e dall’assessore allo sport Francesca Zeggio, che sono venuti a trovare gli atleti per portare il supporto e la vicinanza di Lendinara, sempre ben rappresentata in Italia ed anche all’estero dal Roller Club Lendinara, cuore biancorosso. Assolutamente soddisfatti delle prestazioni  Anna Maria Tosi e Giovanni Rondina, tecnici della società, assolutamente certi che i loro ragazzi siano usciti dalla “scala” del pattinaggio polesano, non da comparse, ma da sicuri protagonisti, pur non avendo uno stracciodi impianto su cui potersi allenare. Terzo tempo d’obbligo, organizzato dai genitori degli atleti che hanno provveduto all’allestimento ed alla preparazione del pranzo per tutti e del bouffet finale, e mentre i corsi per avvicinarsi a questa bellissima specialità continuano anche all’aperto, visto l’arrivo della bella stagione, a Castelguglielmo, Sant Urbano e Lendinara responsabili dei corsi Riccardo Rondina 3356973261 e Tosi Anna Maria 3929467321 , il settore agonistico continua la preparazione per i prossimi campionati regionali pista che si svolgeranno a San Giorgio delle Pertiche (Pd) il prossimo 23 marzo.  

Articolo di Venerdì 8 Marzo 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it