Condividi la notizia

OPPORTUNITÀ LAVORO CCIAA VENEZIA ROVIGO

84 nuove aziende che guardano al futuro

Giovedì 14 marzo un workshop in diretta streaming nella sede camerale del capoluogo. Start up innovative cresciute del 10%. A fare la parte del leone sono le imprese fornitrici di servizi

0
Succede a:

ROVIGO - Da febbraio 2018 a oggi le start up innovative in provincia di Venezia e Rovigo sono cresciute del 10%, per un totale di 186 imprese, delle quali 102 registrate nell’area veneziana e 84 sul territorio polesano. Di queste il 72% ha un capitale sociale fino a 10.000 euro.

Questi i numeri diffusi dalla Camera di Commercio di Venezia Rovigo in occasione della “Startup Europe Week – Swe”, la settimana patrocinata dalla Commissione europea e da Startup Europe che dall’11 al 15 marzo promuove l’imprenditorialità innovativa nei 28 stati membri, coinvolgendo più di 350 regioni e un network di circa 200mila innovatori.

Sull’area veneziana la Swe 2019 è organizzata dal team di Kid Pass, azienda incubata al Vega Park di Marghera, a cui la Camera di commercio aderisce ospitando nella sede camerale di Mestre, giovedì 14 marzo alle 14, un workshop sulle misure e gli incentivi nazionali ed europei a favore delle start up, aperto a giovani studenti, imprenditori, consulenti e pmi innovative, con la collaborazione dello sportello Mise Veneto. L’evento, che sarà trasmesso in diretta streaming nella sede camerale di Rovigo, vede l'intervento del Mise, dell’università Ca' Foscari di Venezia, della Rete Een - Europe Enterprise Network e dei Fab Lab sul territorio, con l’obiettivo di offrire una panoramica sulle opportunità locali, nazionali ed europee a sostegno dello sviluppo di business innovativi, stimolando aspiranti e giovani imprenditori a rafforzare il network tra startup, università, incubatori, amministrazioni locali, aziende e l’Unione europea.

Per quanto riguarda la distribuzione per settori di attività a Venezia il 62% delle start up innovative fornisce servizi alle imprese (consulenza informatica, ricerca e sviluppo e servizi di informazione), il 30% opera nell’artigianato e il 5% nel commercio, solo una minima percentuale lavora nel turismo (2%) e nell’agricoltura (1%).

In provincia di Rovigo il 69% delle start up fornisce servizi alle imprese, il 29% opera nel settore dell’artigianato e solo il 2% nell’agricoltura.

Guardando alle compagini sociali, le start up innovative veneziane con una prevalenza femminile sono 23, il 22,5% del totale; quelle giovanili sono 27, 26,5% e quelle straniere 5, 4,9%. A Rovigo quelle femminili sono 21, ovvero il 25%, le giovani startup sono 24, 28,6% e quelle a prevalenza straniera sono 9, 10,7%.

Per quanto riguarda i risultati economici, tra le 110 startup per cui sono già disponibili i dati derivanti dai bilanci, l’81,8% ha un valore della produzione al di sotto dei 100mila euro, il 14,5% tra 100mila e 500mila e solo 4 oltre i 500mila euro. La partecipazione al workshop è gratuita, previa iscrizione on line nel sito camerale: www.dl.camcom.it.

Articolo di Martedì 12 Marzo 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it