Condividi la notizia

AMBIENTE ROVIGO

Allevamento di polli a Boara: sugli odori le prescrizioni del commissario

Nicola Izzo vorrà vederci chiaro dopo le preoccupazioni esposte dai comitati e dai residenti che temono un'invasione di puzze e l'aumento del traffico pesante

0
Succede a:

ROVIGO – Interverrà il commissario sull'allevamento dei polli in arrivo tra Boara Polesine, Ca' Bianca e Mardimago, già in costruzione (LEGGI ARTICOLO).

Il Comitato ambiente di Boara Polesine, Mardimago, Sarzano e Rovigo era sceso in campo pochi giorni fa per denunciare la pesante situazione che si sta venendo a creare nell'area a causa degli odori che già si percepiscono a causa della presenza di altre aziende.

Il commissario di Rovigo, Nicola Izzo, che ha già anticipato di voler lasciare una città molto più vivibile, liberandola dai vari problemi che la affliggono da diverso tempo, vuole vederci chiaro anche su questa delicata vicenda.

Ovviamente non si potrà stoppare l'insediamento produttivo che è già autorizzato (oltre che in costruzione); ciò che si potrà fare, invece, riguarda la fase autorizzatoria all’attività della società agricola avicola S. Andrea di Pozzonovo (Pd): potrebbe essere imposto infatti l'acquisto di macchinari che permettano l'abbattimento delle emissioni odorigene dell'azienda così da poter “convivere” pacificamente con i residenti. Un po' quello che è avvenuto con la Greenfert, attività a cui era stato imposto dall'allora assessore all'Ambiente, Ezio Conchi, un adeguamento dopo le furiose proteste da parte dei residenti della frazione (LEGGI ARTICOLO) che anche in quel caso lamentavano la presenza di odori nauseabondi. Ma le prescrizioni, vincolanti, dopo qualche proroga e rinvio, non non furono accolte dagli imprenditori che decisero di fare i bagagli e abbandonare il Polesine.

Altra questione è quella che riguarda il traffico pesante. Il maxiallevamento (due capannoni, per 6mila metri quadrati complessivi) andrà a trattare circa 40mila polli con tutte le conseguenze inevitabili per impianti del genere, per i quali la logistica gioca un ruolo importante. Nella zona tra Boara e Mardimago, quindi, vi sarà un aumento dei camion addetti al trasporto di animali, mangimi, etc. Pure sull’aspetto viabilistico dovrebbe intervenire la gestione commissariale di Nicola Izzo e, fino a maggio dopo le elezioni, proverà ad immaginare qualche possibile soluzione per limitare al minimo i disagi che dovranno gli abitanti delle suddette frazioni.

Articolo di Mercoledì 13 Marzo 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it