Condividi la notizia

LENDINARA (ROVIGO)

Consulta intercomunale della terza età ai nastri di partenza

La presidente è Daniela Argenton, sua vice è Paola Rossin e alla segreteria c’è Patrizia Pradella. Ribadita l’importanza dello sviluppo del territorio polesano

0
Succede a:

LENDINARA (ROVIGO) - Partita ufficialmente la nuova Consulta intercomunale della terza età dopo l’iter politico e burocratico che ha visto coinvolti i comuni di Castelguglielmo, Fratta Polesine, Lendinara, Lusia, San Bellino e Villanova del Ghebbo adottando il regolamento che sarà di supporto a questa realtà che vede confrontarsi i soggetti che sul territorio offrono, sostengono e promuovono i servizi alla fascia di popolazione più fragile e delicata. 

Dopo un primo incontro in cui tutte le realtà si sono presentate ed hanno costituito formalmente la Consulta, si è dato seguito con la convocazione dell’assemblea al fine di individuare i soggetti che compongono il direttivo e procedere, di fatto, alla concretizzazione degli obiettivi che sono stati definiti nel regolamento. 

L’incontro è stato aperto dal sindaco, Luigi Viaro il quale, in qualità di comune capofila della Consulta, ha ribadito l’importanza di promuovere e potenziare la rete dei servizi sul territorio dedicati alla terza età, in modo particolare alle azioni a sostegno della domiciliarità, sempre più importanti per dare concreto aiuto a tutte le famiglie che decidono di mantenere la persona anziana nella propria abitazione. 

Si è ribadito, inoltre, il concetto che sarà vitale per lo sviluppo del territorio polesano, in particolar modo la cultura della programmazione dei servizi in un’ottica intercomunale e di collaborazione tra i vari soggetti, venendo meno ai campanilismi che in questi anni hanno decretato una limitazione per i cittadini. 

Alla presidenza è stata eletta la referente dell’Auser “La Torre” di Lendinara, Daniela Argenton, la quale ha sottolineato la volontà e necessità di programmare il proprio mandato con il sostegno di tutti gli aderenti della Consulta, cercando di valorizzare i diritti inespressi da parte degli anziani e monitorare tutte quelle realtà che solitamente sono a margine della comunità

Alla vicepresidenza è stata indicata Paola Rossin, referente della Caritas di Lusia mentre, per la segreteria, l’assessore, Patrizia Pradella di Castelguglielmo che hanno immediatamente dato piena disponibilità per attuare le linee di indirizzo della Consulta stessa. 

Anche la presidente uscente della Consulta di Lendinara, Clara Grossi, ha ribadito la necessità di continuare l’impegno intrapreso dalla sua Consulta nell’operare in sinergia con tutte le realtà del territorio, potenziando i servizi già attivi ed individuando le nuove criticità alle quali, le amministrazioni, dovranno dare risposta. 

Nelle prossime settimane il direttivo incontrerà gli uffici comunali di Lendinara per attivare le procedure operative della programmazione che sarà condivisa anche con l’ausilio di un gruppo di lavoro intercomunale.

Articolo di Mercoledì 13 Marzo 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it