Condividi la notizia

FRIDAYS FOR FUTURE ADRIA (ROVIGO)

“Caro sindaco aiutaci a salvare il pianeta”

Una rappresentanza di studenti delle medie “Manzoni” è stata accolta a palazzo Tassoni per la manifestazione svoltasi in tutto il mondo

0
Succede a:

ADRIA (ROVIGO) - Il sindaco di Adria, Omar Barbierato ha ricevuto venerdì 15 marzo a palazzo Tassoni una rappresentanza di studenti manifestanti per il “Fridays for future”.

“Quello che sta accadendo in questi giorni dimostra come una ragazzina abbia smosso le coscienze e il messaggio che voi rappresentanti degli studenti mi avete portato vi fa onore” ha esordito Barbierato quando ha accolto nella sala consigliare, i tre studenti della terza A della scuola media “Manzoni”.

Oltre al sindaco, ad accogliere Chiara Ennio, Martina Girdescu e Jonathan Conte c’era anche l’assessore, Marco Tosato, le consigliere comunali Oriana Trombin e Graziella Bovolenta; tutti si sono complimentati con i ragazzi per la loro azione di sensibilizzazione per una maggior cura dell’ambiente: “Il messaggio che ci avete portato è significativo - hanno affermato all’unisono i tre amministratori - perché voi rappresentate la forza del futuro”.

Queste le parole pronunciate dai tre studenti, sottoscritte da tutta la classe della “Manzoni”: “Caro sindaco, grazie di averci ricevuti, siamo una rappresentanza di studenti e come gli altri sulla nostra carta d’identità c’è scritto “cittadinanza Italiana”, ma siamo prima di tutto del mondo ed è per questo che siamo qui oggi. Vogliamo preservare questo mondo per le generazioni future e chiediamo il vostro aiuto. Non c’è tempo, i ghiacciai si stanno sciogliendo, il clima sta cambiando e tra pochi anni potrà esserci il punto di non ritorno, i grandi potenti del mondo pensano solo a diventare ricchi e non si preoccupano minimamente delle cose che gli accadono intorno. Le chiediamo che le autorità e i cittadini si impegnino di più per ridurre le emissioni di co2 almeno del 15% all’anno. Abbiamo saputo dalla nostra professoressa di Italiano che sarebbe avvenuto questo sciopero degli studenti e abbiamo pensato che sarebbe stata una buona cosa partecipare. Molti dei nostri compagni di scuola non sono potuti venire e noi siamo qui per rappresentare anche loro, oggi abbiamo perso un giorno di scuola, ma ne è valsa la pena, abbiamo fatto la cosa giusta e nel nostro piccolo speriamo di aver contribuito a sensibilizzare l’opinione di tutti. Se non interveniamo subito l’acqua a nostra disposizione sarà sempre meno e le  temperature aumenteranno drasticamente, in poche parole sarà la fine dell’esistenza umana. Non c’è un pianeta di riserva, su cui andare ad abitare, quando questo sarà distrutto e quindi dobbiamo imparare a prendercene cura. Ognuno nel suo piccolo deve fare qualcosa, per esempio quando c’è bel tempo usare la bici al posto della macchina, impegnarsi nella raccolta differenziata e non sprecare l’acqua. E’ questo che siamo venuti a chiedere a lei a agli altri amministratori, con la speranza che terrete conto della nostra visita”.

Nell’occasione, il sindaco, prima di far accompagnare a casa gli studenti, ha spiegato ai tre ragazzi le funzioni del consiglio comunale e dei vari organismi che governano la città di Adria.

Articolo di Sabato 16 Marzo 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it