Condividi la notizia

RUGBY TOP12

A supporto di Properzi e Casellato anche Badocchi

I commenti del post FemiCz Rovigo - Valsugana Padova dei tecnici e di capitan Ferro. Per i Bersaglieri comincia la settimana di avvicinamento al big match con il Calvisano 

0
Succede a:

ROVIGO - “L’unico rammarico è che non siamo riusciti ad esprimere il nostro gioco perché, è stata veramente spezzettata come partita. Nel primo tempo abbiamo giocato circa 12 minuti. I ragazzi però quando iniziano ad avere il pallone, sono proprio belli da vedere”.  E’ visibilmente soddisfatto Kino Properzi nel post match tra FemiCz Rovigo e Valsugana, un dominio netto, e il punteggio poteva anche essere più crudo.

Leggi la cronaca di FemiCz Rovigo - Valsugana
Leggi le interviste a Zambelli e Odiete

“In mischia abbiamo subito un po’. Abbiamo preso cinque calci di punizione nel primo tempo. È una cosa che avevamo studiato, però non è andata bene. Le difficoltà della mischia sono dovute un po’ a una strana interpretazione arbitrale. A volte  il direttore di gara interpretava il nostro inserimento come un fallo, e per il pilone avversario no, è stata un po’ una cosa alternante. Dobbiamo rivederle bene“.  Miglioramenti in touche grazie anche all’inserimento nello staff di Niccolò Badocchi, che da due settimane sta dando una mano ai Bersaglieri. “La touche sta migliorando, Badocchi è un buon aiuto. È polesano, c’è sempre una buona collaborazione con il Badia - spiega Properzi - lui è anche ex giocatore. Ci si conosce tutti alla fine è sapevamo come lavorava, e quello che stava facendo a Badia, per quello lo abbiamo voluto. Se in casa abbiamo delle eccellenze perché non sfruttarle”. 

Al Battaglini il big match con il Calvisano nel prossimo turno, un dualismo che negli ultimi campionati ha visto le due squadre primeggiare, eccezion fatta per la stagione 2017-2018 vinta dal Petrarca Padova. “Adesso ci aspetta il Calvisano che, è la nostra partita perché ci può essere il sorpasso. Oggi abbiamo fatto giocare un po’ Ferro che è rientrato, abbiamo levato Lubian e abbiamo fatto giocare Vecchini perché se lo meritava. Abbiamo gestito i minutaggi perché dobbiamo essere pronti per la sfida contro il Calvisano”.

Realista Polla Roux, ex tecnico e giocatore dei Bersaglieri “Rovigo è troppo forte per il Valsugana. Noi siamo penultimi in classifica e oggi si è visto. La mia squadra deve sempre dare il 150 per cento e se non lo fa succede questo. Non ci sono alibi, perché abbiamo preso oggi una lezione di gioco, però può essere che alla terza settimana fuori casa siamo scoppiati. Specialmente in difesa, non li ho mai visti così male”. 

Un Valsugana che comunque ha tutte le potenzialità per salvarsi, un gruppo coeso che non molla mai, e in questi anni lo ha dimostrato. “Da inizio stagione non era uno dei nostri obiettivi vincere a Rovigo, si vede che il livello è diverso. Ciononostante una squadra che quando ha iniziato tre anni fa mi ha sempre stupito per la spinta interiore, un desiderio di fare bene. Arrivare in Top12 era il nostro obiettivo, e ci vogliamo rimanere. Se così sarà l’anno prossimo sarà quello di venire qui e non prendere più 45 punti”. 

Ottima prova del capitano Matteo Ferro che rientrava dopo qualche settimana di stop “Il ginocchio sta bene” e sulla partita è chiaro sul focus che aveva indicato coach Casellato “Ci eravamo dati come obiettivo di non prendere neanche una meta, A differenza di settimana scorsa in cui ne abbiamo regalato un po’ troppe. Abbiamo ottenuto il risultato. Siamo contenti per quello”.

Giorgio Achilli

Articolo di Sabato 16 Marzo 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it