Condividi la notizia

PUGILATO BADIA POLESINE (ROVIGO)

La boxe di Badia va in Germania 

Gli atleti della Rhodigium boxe parteciperanno a Geesthacht in un prestigioso palcoscenico europeo

0
Succede a:

BADIA POLESINE (RO) – il consigliere e vice presidente della società Rhodigium boxe, Roberto Frigato ha incontrato la stampa con l’assessore allo Sport Stefano Baldo e il dirigente Mauro Cappello per presentare nella palestra della scuola Ghirardini (una delle tre gestite in Polesine) la prossima avventura a Geesthacht in Germania che, alla fine del mese vedrà, alcune giovani promesse locali cimentarsi in un prestigioso palcoscenico europeo. “Un momento importante per il movimento pugilistico veneto, ha dichiarato Frigato, che vedrà la presenza alla tre giorni tedesca dell’ambasciatore italiano”. Fra gli atleti in partenza: Guy Bertran (d’origine Camerunese che si sta laureando in ingegneria meccanica), Edison Metalla, entrambi ormai prossimi al professionismo, e Mirko Temporin figlio d’arte (il papà Roberto è stato un campioncino) che farà il suo esordio assoluto. La Rhodigium boxe annovera fra i sui giovani più promettenti anche Gyonatan Kodra (nella foto con Mirko) che solo dieci giorni fa ha vinto il campionato Veneto di categoria al suo primo combattimento, proseguendo la tradizione che ha visto tre anni fa Shine Ferrari (di Badia Polesine), vincere il titolo veneto nella categoria junior 63kg,”.  

Come ha ricordato Frigato, sono una quindicina i pugili agonisti, oltre cento gli amatori e quelli che frequentano l’attività prepugilistica in Polesine: “Abbiamo conseguito oltre 30 prestigiose vittorie con medaglie d'oro, d'argento e di bronzo, un numero altissimo per una realtà tutto sommato non grandissima ma, aderendo alla nascita dell'Unione Pugilistica Veneta, assieme alla pugilistica Scaligera, alla Speri Fight club, con l'accademia pugilistica Legnago e la Verona Boxing Club, riusciamo a mandare regolarmente i nostri atleti ad esibirsi in Italia e all’estero.” “Però, ha tenuto a sottolineare il vicepresidente,  il progetto non è solo creare campioncini da esibire sul ring ma persone consapevoli del valore dell’impegno come percorso senza scorciatoie per la vita; valori che la boxe ha saputo mantenere vivi”. Oggi la boxe è uno sport sicuro e Rhodigium boxe punta sul mondo femminile, offrendo assistenza legale e assicurazione gratuita alle ragazze, che frequentando la palestra possono utilizzare “la nobile arte” per la difesa personale.

A beneficio dei più giovani, si ricorda che la boxe a Badia Polesine non è mai mancata e più di qualcuno vi si è dedicato, qualche volta con risultati interessanti.  Fra i molti da ricordare cito, per frequentazione e stima personale, Roberto Saltarin campione italiano dei pesi massimi novizi negli anni sessanta mentre, a conferma dell’importanza di questo sport a Badia, negli anni settanta al Dancing Arena si tenne una riunione pugilistica con la presenza a bordo ring dell’ex pluricampione del mondo Bruno Arcari.

Ugo Mariano Brasioli

 

Articolo di Sabato 16 Marzo 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it