Condividi la notizia

VOLLEY SECONDA DIVISIONE MASCHILE

Vittoria di carattere

Colpaccio esterno dell’Adria volley sul campo del Fossò Riviera del Brenta 2-3 (22-25, 25-15, 23-25, 25-15, 18-20)

0
Succede a:

FOSSÒ (VE) - Gara dalle mille emozioni tra i guerrieri etruschi dell’Adria Volley e la giovani compagine del Fossò Riviera del Brenta nella seconda giornata del girone di ritorno  del campionato di Seconda Divisione Maschile della Provincia di Padova.

Gli etruschi, ancora sulle ali dell’entusiasmo per la vittoria nella giornata precedente, vogliono portare a casa la vittoria per proseguire il loro positivo cammino in campionato e si trovano ad affrontare la giovane e caparbia compagine del Fossò Riviera del Brenta.

Adria Volley presenta ai blocchi di partenza il sestetto iniziale composto da Tommaso Giorgi in regia con Bertaglia nell’inedito ruolo di opposto, Ricevitori-schiacciatori Marco Rondina in coppia con il Dario Laurenti, diagonale centrale composta da Simone Toffanello e Mattia Guidi, con Davide Meazzo nel ruolo di libero.

Gli etruschi entrano in campo sin dall’inizio con la volontà di imporre il proprio gioco, ma sin da subito si rendono conto che si trovano ad affrontare un avversario molto tenace e ben organizzato con pochi punti deboli.

Il primo parziale inizia nel segno dall’assoluta parità, i guerrieri etruschi partono molto contratti, conoscendo l’importanza della gara, ma con il proseguire del set il gioco diventa sempre più fluido ed efficace. Sul finire del parziale gli etruschi prendono in mano il gioco e complice una ottima serie di difese e di attacchi potenti e precisi riescono a portare a casa il set per 25-22.

Nel secondo set Adria si presenta ai nastri di partenza con lo stesso sestetto, ma le cose cambiano radicalmente; i locali prendono le misure agli avversari che non riescono a porre rimedio al gioco avversario e si fanno prendere da un nervosismo che fa commettere degli errori banali. I veneziani conquistano il parziale per 25-15.

Nel terzo set i coach ospiti chiedono ai propri ragazzi di mantenere la calma e di riprendere in mano il gioco come è stato fatto nel primo parziale, e così avviene, I ragazzi del presidente Voltan impongono fin da subito il loro gioco. I locali provano in tutti i modi di opporsi, ne risulta un terzo set molto combattuto e piacevole.

A metà parziale Varagnolo & C. prendono il largo e conquistano il parziale con il punteggio di 25-23.

Nel quarto set le cose cambiano ancora, tra le file adriesi scende nuovamente un alone di nervosismo che non permette agli ospiti di esprimere il loro gioco, e gli avversari ne approfittano e, vista anche l’inesistente opposizione ospite, conquistano il parziale con il punteggio di 25-15 e mandano la gara al tie-break.

Nel quinto set i ragazzi adriesi entrano in campo convinti di conquistare la vittoria, e partono subito bene e vanno al cambio campo sul punteggio di 8-3. I set prosegue con gli ospiti sempre in vantaggio fino al 12-6 quando una svista del segnapunti interrompe il gioco e innervosisce i ragazzi del ds Renesto. La prolungata sospensione il gioco permette ai locali di rifiatare e innervosisce la compagine ospite; alla ripresa del gioco i ragazzi veneziani partono subito forte tanto da portare il punteggio sul 13-13, e da quel punto le due compagini si battono punto su punto fino a quando Adria volley, grazie alle ottime difese di Meazzo, mette a segno due punti consecutivi che permette agli ospiti di conquistare la vittoria e portare a casa due punti importanti (18-20).

Prossima partita di campionato sarà tra le mura amiche della palestra “G. Galilei”  venerdì 22  Marzo contro Obiettivo Ambiente Giotto dove i ragazzi devono confermare quanto di buono fatto sin ora.

Classifica
FOSSO' RIVIERA DEL BRENTA    20    
ASD ADRIA VOLLEY    17     
UNO    17     
ASD SILVOLLEY    16    
OBIETTIVO AMBIENTE GIOTTO    12     
REAL PADOVA    7    
VOLLEY INSIEME 4
 

Articolo di Lunedì 18 Marzo 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it