Condividi la notizia

PIGRECO DAY ROVIGO

I giochi matematici conquistano il capoluogo

Fine settimana di sfide e numeri che ha raccolto studenti dal Veneto e dalla Toscana che al Censer si sono dati battaglia

0
Succede a:

ROVIGO - Matematica che passione con il Pigreco a Rovigo! Dopo il successo della scorse edizioni, (quest’anno si è giunti alla quinta edizione), si è pensato di riproporre eventi che già negli anni passati hanno avuto un grandissimo successo. Il tutto è stato come sempre sponsorizzato da Cna Rovigo e realizzato in collaborazione a CoopUp Rovigo.

Venerdì 15 marzo nel pomeriggio nei locali del Censer si sono sfidati a colpi di esercizi, problemi e giochi matematici, ben 22 team composti da 6 studenti ciascuno, provenienti dalle province di Rovigo, Verona, Padova e Firenze. Quest’anno l’eco dei nostri eventi è giunto fino in Toscana e questo ha portato alla partecipazione di 3 squadre di Firenze e Borgo San Lorenzo.

La partecipazione degli istituti della provincia di Rovigo è stata come sempre particolarmente entusiasta e ha visto scuole secondarie di primo grado provenienti dall’Alto e dal Basso Polesine.

Questo l’elenco completo delle scuole partecipanti: “Don Bosco” di Legnago (Vr), “Buzzolla” di Adria, “Parenzo” di Rovigo, “Loredan” di Sant’Urbano (Pd), “Savio” di Contarina di Porto Viro, “Pio XII” di Donada di Porto Viro, “Gozzano” di Fiesso Umbertiano, “Mazzucchi” di Castelguglielmo, “Casalini” di Rovigo, “Serafini” di Polesella, “Giovanni Paolo II” di Pontecchio, “Zennaro” di Grignano Polesine, “Manzoni” di Adria, “Carducci” di Este (Pd), Istituto comprensivo di Firenze, scuole media di Borgo San Giovanni, scuola media “Della Casa” di Borgo San Lorenzo (Fi), “Badaloni” di Trecenta, “Riccoboni” di Rovigo, “Bonifacio” di Rovigo. 

A queste si sono unite anche due squadre composte da ragazzi che erano convenuti a Rovigo per partecipare alla gara in qualità di riserve.

Alla fine di una tesissima competizione durata 90 minuti, l’ha spuntata la squadra di Firenze, al secondo posto la squadra riserve 1 e al terzo la  "Casalini" di Rovigo.

Alla fine tutti soddisfatti e sorridenti, soprattutto i genitori che in massa sostengono e incoraggiano i contendenti e che forniscono una cornice entusiasmante all’evento.

Sabato 16 marzo, poi, le strade di Rovigo si sono animate con una caccia al tesoro organizzata da “Play the City” a sfondo matematico. “Come volevasi dimostrare” è stata una incredibile occasione per vedere angoli o scorci di Rovigo, scoprendone la bellezza e la suggestione, con un occhio di riguardo verso le curiosità matematiche che si celano in palazzi o piazze che tutti i giorni si frequentano, ma che quasi mai si riesce a “vedere”.

Il finale della caccia al tesoro con la premiazione è avvenuta all’interno del Teatro Sociale di Rovigo che per l’occasione è stato illustrato in modo esauriente da Milena Dolcetto.

Articolo di Lunedì 18 Marzo 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it