Condividi la notizia

TERRITORIO ROVIGO

Tra aree rurali e populismo in salsa europea

Venerdì 22 e sabato 23 marzo si terrà in Provincia il convegno organizzato dall’università degli studi di Trieste e dall’associazione “Aree fragili aps”

0
Succede a:

ROVIGO - La difficile rappresentanza per le aree rurali come il Polesine: è questo il tema che è stato trattato lunedì 18 marzo nella sala giunta della Provincia di Rovigo in cui si è tenuta la conferenza stampa di presentazione della quattordicesima edizione del convegno organizzato dall’università degli studi di Trieste e dall’associazione “Aree fragili aps”, dal titolo “Popolo, politica, partecipazione. Il governo delle aree fragili in Italia e in Europa”.

Il presidente della Provincia di Rovigo, Ivan Dall’Ara, si è detto molto soddisfatto dell’iniziativa mentre il presidente dell’associazione “Aree Fragili aps”, Giorgio Osti, ha affermato che si tratta di una conferenza dal respiro internazionale contando ben un quarto dei sessanta interventi, previsti per le due giornate, ad opera di stranieri provenienti da Russia, Stati Uniti, Romania, il cui focus è il tema scottante del populismo. “L’intento - ha detto Osti - è quello di capire meglio come nasce tale dinamica e come la popolazione reagisce, anche alla luce di una fragilità territoriale: alluvioni, terremoti e, in ambito sociale, lo spopolamento”. L’appuntamento, quindi, è fissato per venerdì 22 marzo dalle 15 e sabato 23 dalle 9  a palazzo Celio in via Ricchieri, 10.

Articolo di Lunedì 18 Marzo 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it