Condividi la notizia

EVENTI SAN MARTINO DI VENEZZE

Don Giuliano "porta" in piazza la mafia per gli studenti

Nel corso della XXIV giornata delle memoria delle vittime innocenti, in piazza Aldo Moro sono stati letti i nomi delle persone morte per mano di Cosa nostra

0
Succede a:

SAN MARTINO DI VENEZZE (ROVIGO) - Si è celebrata nella mattinata di giovedì 21 marzo la XXIV giornata della memoria delle vittime innocenti della mafia e dell'impegno contro le mafie anche in piazza Aldo Moro a San Martino di Venezze

Alla presenza del sindaco, Vinicio Piasentini e della vice, Ilenia Francescon, del maresciallo dei carabinieri, Filippo Cremone, del parroco, don Giuliano Zattarin e della polizia locale, i ragazzi delle scuole medie accompagnati dai loro insegnanti hanno ascoltato con attenzione i discorsi delle autorità.

Nel corso della manifestazione gli studenti hanno letto i nomi delle vittime di mafia ed alcune toccanti testimonianze delle uccisioni di bambini per mano mafiosa. Al termine della manifestazione il sindaco ha letto una lettera inviata da Giancarlo Caselli, procuratore antimafia a Palermo dal 1993 al 1999, dopo il massacro di Falcone e Borsellino e delle loro scorte. Un passaggio molto importante in cui ha ribadito perché è importante ricordare, visto che sempre più spesso il Paese soffre di perdita di memoria che a volte sconfinano nell’amnesia. 

“Fare memoria della mafia - ha scritto Caselli - significa anche contrastare il tentativo di una certa letteratura, di un certo cinema e tv di nobilitare un fenomeno turpe e deteriore basato su violenza feroce e spietata”. 

Articolo di Giovedì 21 Marzo 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it