Condividi la notizia

ENTE PROVINCIA ROVIGO

Amara sorpresa: la Provincia avrà un milione e mezzo di meno a bilancio

Scoperta inattesa per il presidente Ivan Dall'Ara che si è ritrovato con le rate di un mutuo ripartite e che comporteranno negli anni a venire una gestione più oculata

0
Succede a:
ROVIGO – Palazzo Celio si troverà con 1.571.000 euro di meno a bilancio per strade e scuole. Dal 2012 i mutui erano stati procrastinati nel tempo per i comuni colpiti dal terremoto e ciò era avvenuto anche in tale periodo con l'ultima finanziaria. Come ha spiegato il presidente dell'ente, Ivan Dall'Ara, il bilancio della Provincia non aveva tenuto conto di ciò, “se non che è arrivata questa spada di Damocle della Cassa depositi e prestiti che ha derogato i pagamenti delle rate 2019-2020 solo per i comuni”. Ciò sta a significare che da quest'anno, fino al 2035, palazzo Celio dovrà tornare a pagare la rata del mutuo e, soprattutto, dovrà reperire i fondi.

“Tuttavia – ha spiegato Dall'Ara – a fronte di tali maggiori oneri risulta attribuita alla Provincia di Rovigo la somma di 1.971.889,93 euro a titolo di quota parte del contributo di 250 milioni di euro annui destinato al finanziamento di piani di sicurezza per la manutenzione di strade e scuole”. Tale importo sarà corrisposto fino al 2033.


Per quanto riguarda invece la Convezione tra Provincia di Rovigo e il Consorzio cooperative pescatori del Polesine – Organizzazione di produttori – per lo sfruttamento dei banchi di molluschi esistenti allo stato naturale nelle acque marittime interne ove la Provincia detiene i diritti, si è deciso di procrastinare il tutto fino al 31 maggio in attesa di raggiungere un accordo con il Consorzio. Sia il presidente che il consigliere e sindaco di Porto Tolle, Roberto Pizzoli, si dicono fiduciosi di riuscire a raggiungere un accordo al massimo entro un paio di sedute.

Si è poi proceduto alla nomina della consigliera Ilaria Paparella quale rappresentante della Provincia nel Consorzio di bonifica Adige-Po, mentre sono state rinviate le nomine dei rappresentanti nel Consorzio di bonifica Delta del Po e Veronese, in attesa di raggiungere un accordo. Per la commissione Pari opportunità sono state invece nominate Emanuela Beltrame e Valeria Toso, mentre i rappresentanti provinciali in seno all'assemblea dell'Unione regionale delle province del Veneto sono Antonio Laruccia, Emanuela Beltrame e Valeria Toso.
 
Articolo di Lunedì 25 Marzo 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it