Condividi la notizia

RUGBY TOP12

Bersaglieri multati per gli insulti dei tifosi all’arbitro

800 euro di multa per la FemiCz Rovigo dopo il match con il Calvisano per gli insulti reiterati al team arbitrale da parte dei tifosi rossoblù

0
Succede a:

ROVIGO - Puntuale come una chiamata dubbia al momento del bisogno. “Buffone, buffone”, i 2500 tifosi dello stadio Battaglini non hanno gradito la conduzione di gara di Marius Mitrea reo, secondo il pubblico, di aver fischiato in una unica direzione.

Leggi l'articolo sull'iniziativa dei tifosi

Bordata di fischi che hanno accompagnato tutti e quattro gli arbitri (giudici di linea e quarto uomo compreso) fin dentro gli spogliatoi. 

Una partita che valeva il primo posto in classifica, la FemiCz Rovigo ha perso (LEGGI ARTICOLO), il Calvisano ha vinto, e gli spettri del passato al Battaglini sono ancora presenti. La squadra di Brunello ha soffocato le fiammate dei Bersaglieri rallentandone il ritmo in maniera lecita, ed illecita. Sul fronte della disciplina Mitrea ha fischiato  7 falli al Calvisano, ben 13 ai rossoblù, una enormità. Punti al piede che poi hanno fatto la differenza.

Decisioni dubbie riviste, ma anche le immagini non chiariscono. Il passaggio di Nibert su Antl che al 2’ minuto s’invola in meta sembra regolare, il calcio di punizione girato nel finale contro i Bersaglieri è sacrosanto, capitan Ferro dà un manata a Semenzato per riprendere il pallone. 

Ma sono i falli antigioco che hanno fatto imbestialire Casellato (LEGGI ARTICOLO) .

Con l’internazionale Mitrea il giudice linea Matteo Liperini (Livorno), Stefano Pennè (Milano) e il quarto uomo Massimo Brescacin (Treviso). il primo ha diretto le finali scudetto tra FemiCz Rovigo e Calvisano nel 2015 (LEGGI ARTICOLO) e nel 2017 (LEGGI ARTICOLO perse dai rossoblù), il secondo quella trionfale del 2016 (LEGGI ARTICOLO), con Pennè invece Rovigo ha un conto aperto da anni, la più cocente nel 2011 nella finale scudetto con il Petrarca (LEGGI ARTICOLO).

“Insulti reiterati da parte del pubblico a tutto il team arbitrale, multa di euro 500, sanzione inasprita ai sensi dell’art.15/1 in multa di euro 800”. 

Giorgio Achilli

Articolo di Giovedì 28 Marzo 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it