Condividi la notizia

RUGBY CONTINENTAL SHIELD

Bersaglieri con diverse assenze, a Calvisano arbitra un georgiano

Per il primo round di playoff, FemiCz Rovigo di Casellato con gli uomini contati, Calvisano con la fiducia di un importante successo in campionato

0
Succede a:

ROVIGO - Il regolamento Epcr deve essere rispettato, una cosa diversa sarebbe un vergogna. Lo spareggio di playoff che prende il via sabato 30 marzo allo stadio di Calvisano è il primo round di una sfida infinita, che assegna l’accesso alla Challenge cup, la seconda coppa europea. Oltre al denaro in palio, circa 40 mila euro per la doppia sfida, c’è un palcoscenico europeo che fa gola, perchè la terza coppa di scarso livello tecnico non la vuole nessuno.

Con queste premesse la FemiCz Rovigo si presenta all’appuntamento con le ossa rotte, Angelini si è fratturato la mandibola e rientrerà probabilmente per l’eventuale finale scudetto, Canali ha un problema alla spalla, per Casellato che deve fare anche a meno di Odiete è un bel problema. Uomini contati in un momento della stagione cruciale. Doppia sfida di Coppa condite da tre giornate di campionato per terminare la regular season. Un periodo sfortunato che si è sommato alla sconfitta con il Calvisano in casa, e il primato perduto (LEGGI ARTICOLO).

Non ci sarà discussione sugli arbitri per il match di European Continental Shield, dopo le polemiche e la multa rifilata alla società (LEGGI ARTICOLO) e la bella iniziativa dei tifosi (LEGGI ARTICOLO), il match che sarà visibile in diretta su The Rugby Channel, sarà arbitrato dal georgiano Nika Amasha coadiuvato dai giudici di linea Saba Abulashvili e Shota Tsagareishvili. Quarto e quinto uomo saranno rispettivamente Francesco Russo e Matteo Locatelli.

Si gioca sabato 30 marzo alle 15 a Calvisano, un campo ostico per chiunque, ma che i Bersaglieri in campionato sono riusciti a violare.

Tre vittorie su quattro per la squadra guidata da Brunello nella fase a gironi della competizione con successo all’esordio a Tbilisi e bis nella giornata successiva tra le mura amiche contro le Fiamme Oro. Nella terza giornata l’unico passo falso contro il Locomotive Tbilisi che non ha compromesso la qualificazione arrivata nell’ultima giornata dopo il successo con bonus a Roma contro il XV di coach Guidi.

Cammino quasi speculare quello dei Bersaglieri che nella gara di esordio hanno impattato 34-34 contro l’Argos Petrarca Rugby nel derby d’Italia in veste europea. Al pareggio nella prima giornata ha fatto seguito un tris di vittorie, tra cui quella a Padova proprio contro la squadra di Andrea Marcat, che hanno evidenziato il buon momento di forma dei rossoblu in campo europeo.

Calvisano (Brescia) – Centro Sportivo San Michele
Pata-Stadium – sabato 30 marzo

Continental Shield, finale di andata – diretta su therugbychannel.it alle 15
Kawasaki Robot Calvisano v FEMI-CZ Rovigo

Kawasaki Robot Calvisano: Van Zyl; Balocchi, Lucchin, Pescetto, Susio; Bordoli, Semenzato; Vunisa, Zdrlich, Archetti; Venditti, Andreotti; Leso, Morelli, Brarda.
A disposizione: Luccardi, Fischetti, Gavrilita, Van Vuren, Martani, Koffi, Casilio, Mazza.
All. Brunello

FEMI-CZ Rovigo: Cioffi; Barion, Majstorovic, Antl, Visentin; Chillon, Piva; Halvorsen, Lubian, Vian; Cicchinelli, Ferro (cap.); Pavesi, Momberg, Vecchini.
A disposizione: Rossi, Brugnara, D’Amico, Nibert, Venco, Loro, Mantelli, Borin.
All. Casellato

Arb. Nika Amasha (Georgia)

 

Articolo di Venerdì 29 Marzo 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it