Condividi la notizia

BASKET ROVIGO

Palla a spicchi in costante crescita

Rhodigium sempre più punto di riferimento non solo del capoluogo, ma di tutta la Provincia sotto canestro

0
Succede a:

ROVIGO - Da un settore minibasket con un numero sempre maggiore di ragazzi e ragazze che si affacciano al mondo della pallacanestro ha preso forma negli anni il settore giovanile della Rhodigium Basket, anch’esso con numeri in crescita esponenziale. Il merito va allo staff tecnico e dirigenziale che si impegna quotidianamente per garantire ai suoi giovani atleti l’attività sportiva con la palla a spicchi senza mai far mancare la componente ludica ed educativa che caratterizza mission societaria.

Il settore femminile è ormai diventato un punto di riferimento per tutta la provincia e i territori limitrofi. Sono tre le formazioni che in questa stagione sportiva disputano il campionato di categoria: under 13, under 14 e under 16 femminile. Grazie alle collaborazioni instaurate con alcune società limitrofe è stato permesso a diverse atlete di disputare un campionato totalmente femminile. 

Collaborano attualmente con la Rhodigium Basket alcune realtà cestistiche del territorio quali Pallacanestro Lendinara, Scuola Basket Polesine, Alba Adria, Redentore Este e Legnago Basket. Con quest’ultima è iniziata una vera e propria collaborazione dal punto di vista tecnico. Ogni giovedì alcune atlete classe 2006, vengono da Legnago per allenarsi assieme alle atlete tesserate per la Rhodigium classe 2005, assieme al loro tecnico Giorgio Calonego e Giulia Pegoraro, allenatrice delle formazioni u14 e u16 femminili targate Rhodigium Basket.

Il gruppo under14 è un gruppo composto da atlete nate nel 2005, è una squadra fisicamente importante, con delle fisicità di interesse nazionale. Formatasi quest’estate, è una squadra che sta crescendo allenamento dopo allenamento, creando lo spirito di squadra e l’amalgama necessaria per essere prima di tutto un buon gruppo e poi una buona squadra di pallacanestro. Il livello del campionato u14 regionale è parecchio alto e le ragazze di coach Pegoraro si ritrovano a affrontare realtà blasonate come Famila Schio, A. S Vicenza, San Martino di Lupari, Victoria San Bonifacio, tutte realtà che lavorano sulla qualità tecnica e fisica da molto tempo. Non mancano, nella formazione di Giulia Pegoraro, voglia di migliorarsi ed entusiasmo, ingredienti fondamentali con cui le giovani giocatrici hanno ben figurato anche con formazioni più esperte.

Il gruppo under 16 partecipa al campionato regionale girone “Silver”, ha chiuso la prima fase del campionato in 1^ posizione in classifica. Si tratta di un campionato di un livello più abbordabile rispetto al girone “Gold” ma che sicuramente sta mettendo alla prova le ragazze per una ragione importantissima: la categoria u16 comprende le annate 2003/2004 ammesse 2005 e la Rhodigium partecipa a questo campionato con una squadra composta da atlete prevalentemente classe 2004/2005 e una  sola del 2003. Questo è un grande motivo di soddisfazione in casa Rhodigium perché il percorso cominciato nella stagione passata sta dando i suoi frutti e sta creando in queste ragazze il desiderio e la voglia di migliorarsi in palestra giorno dopo giorno, ripagando nel migliore dei modi gli sforzi dell’allenatore.

Il gruppo under 13 femminile è allenato da Chiara Zago, storica allenatrice della Rhodigium presente in società sin dall’anno di fondazione, in cui ha seguito ragazze che giocano oggi in prima squadra. Chiara, assieme a Sara Cappellato, capitana della serie B, guida una formazione di giovani ragazze classe 2006 e 2007. Questo gruppo sta partecipando con buoni risultati al campionato under 13, e contemporaneamente anche al campionato Esordienti Femminile, un campionato dedicato solo alle atlete classe 2007 dove sta raccogliendo grandi risultati. E’ un gruppo su cui la società crede molto , perché è uno dei primi gruppi che hanno completato tutto il percorso minibasket, un gruppo affiatato , molto appassionato , su cui costruire le basi per il futuro rosa Rhodigium

Sono state tantissime anche le soddisfazioni individuali in casa Rhodigium: Anna Capuzzo, Aurora Restina, Elena Milan, Martina Cavaliere e Irene Marchetti sono state più volte inserite nella selezione regionale Veneto classe 2005, la stessa Anna Capuzzo è già stata individuata dal Settore Squadre Nazionali e seguita con attenzione. Anna Rimondo, Classe 2006, è riuscita invece a conquistarsi un importantissimo posto per il Trofeo delle Province con la Provincia di Padova a cui la provincia di Rovigo si è accorpata.

Non solo femminile pero’, perché la Rhodigium con enorme soddisfazione sta vedendo crescere giorno dopo giorno anche un grande settore maschile, numeri importanti , staff tecnici di qualità, e risultati che danno ragione alla società del presidente Maria Paola Galasso, che ha come obiettivo principale favorire lo sviluppo dello sport , delle regole , della condivisione , senza però mai dimenticare l’aspetto agonistico e competitivo . Questo ha permesso negli ultimi anni di diventare riferimento anche per il settore maschile nel polesine , e i risultati stanno dando ragione:

Sono 3 le formazioni maschili giovanili Rhodigium iscritte ai campionati: L’under 16 è il primo storico gruppo giovanile maschile per Rhodigium, un gruppo che ha iniziato un percorso 3 anni fa, sotto l’esperta guida di coach Carbonin, un gruppo di atleti classe 2003/2004 , che quest’anno hanno chiuso la stagione regolare al 1° posto in classifica e hanno appena iniziato la seconda fase perdendo di misura la prima sfida con il Vigodarzere e vincendo un’importante sfida casalinga contro la Virtus Padova. Quest’anno la squadra Rhodigium è scesa in campo con il nome del Nuovo Basket Rovigo, per una collaborazione tra la giovane società del presidente Morello, e la Rhodigium che ha permesso alla prima di poter partecipare ad un campionato senior, e ai nostri ragazzi di avere anche una prima squadra maschile da vedere e tifare.

Il secondo gruppo maschile Rhodigium è un gruppo Under 15, formato da ragazzi nati nel 2004 e nel 2005, il gruppo allenato da Coach Marco Carbonin, colonna portante della Rhodigium, ha iniziato il proprio percorso a settembre di questa stagione, con tantissimi elementi nuovi, che si stanno appassionando ed innamorando della pallacanestro giorno dopo giorno, settimana dopo settimana. I miglioramenti non stanno tardando ad arrivare, con risultati sotto gli occhi di tutti, e numeri in crescita esponenziale , sono infatti quasi 20 gli atleti parte di questo gruppo.

Fiore all’occhiello della società è il gruppo Under 13 maschile, guidato da coach Nicola Braggion, altro storico allenatore Rhodigium, composto da atleti nati nel 2006 e 2007.  Questo gruppo ha chiuso la prima fase del campionato “Silver” al primo posto, con una sola sconfitta all’attivo, e mostrando un bel gioco, forza di squadra, entusiasmo e un gruppo genitori unito ed entusiasta del lavoro svolto insieme. E’ già iniziata anche per loro la seconda fase che li vede contrapporsi a società storiche come Virtus Padova, Petrarca Padova, Camposampiero. Al momento la seconda fase procede a pieno ritmo, con una sola sconfitta al termine di una gara combattutissima contro Camposampiero, mentre le sfide contro Virtus e Petrarca si sono chiuse con una netta vittoria dei ragazzi Rhodigium .

Anche nel settore maschile i risultati individuali non sono mancati : Bernardinello Lorenzo, classe 2004, ha fatto parte dei Centri Tecnici Federali Veneto, la selezione provinciale Rovigo impegnata al trofeo delle Province venete ha visto ben 7 atleti Rhodigium rappresentare la nostra provincia: Bocarelli, Capovilla, Nicoli, Pasquali, Pavanello, Tomasatti, Vasilita.

Il presidente Maria Paola Galasso: “è motivo di grande orgoglio vedere i frutti di tanto lavoro e impegno da parte di tutti i miei collaboratori, senza di loro, senza l’impegno quotidiano di un gruppo di volontari che ogni giorno dedicano tempo alla crescita della nostra società tutto questo non sarebbe stato possibile. Grazie anche a tutto lo staff tecnico , che ogni anno migliora la qualità di quello che viene fatto in palestra e i risultati di squadra ed individuali ci danno ragione . Ovviamente un grazie va a tutti i nostri sponsor. Non smetteremo mai di ripetere che l’aiuto economico dato da queste realtà polesane ci permette di credere e programmare un futuro migliore per i nostri atleti”.

Articolo di Venerdì 29 Marzo 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it