Condividi la notizia

TENNIS ROVIGO

Riccardo Opi sbaraglia la concorrenza 

Si è concluso il torneo Rodeo di singolare maschile, ben 34 i giocatori con in tabellone giovani provenienti da tutto il Veneto

0
Succede a:

ROVIGO – La scorsa domenica presso il Circolo Tennis Rovigo si è concluso il Torneo Rodeo di singolare maschile riservato ai giocatori del terzo gruppo (classifica da 4.NC a 3.1), la formula Rodeo ha l’obiettivo di coinvolgere i giocatori partecipanti solo nel weekend, con la modalità di due sets su tre, con il set al meglio di quattro games (eventuale quattro pari tie-break) e games con la regola del no advantage sul 40 pari. Ben 34 i giocatori che vi hanno preso parte con in tabellone giovani provenienti da tutto il Veneto che hanno dato prova di come il movimento tennistico regionale stia vivendo un periodo di crescita spettacolare. 

Di seguito i risultati del torneo:
Finale – Riccardo Opi (3.2 TC Davis Mestre) b. Luca Pavan (3.3 TC Vicenza) per 4/2 4/0
Semifinali – Riccado Opi b. Andrea Marangon (3.1 TC Chioggia) 3/5 5/3 10-6
Semifinali – Luca Pavan b. Davide Bigardi (3.3 Nuovo Tennis Bovolone) 4/1 4/1

Giudice Arbitro della manifestazione Marija Nazarovaite, assistenti Violetta Mazzucato, Antonino Cordella e Rossana Gregnanin. Alle premiazioni sono intervenuti il Presidente del Circolo Tennis Rovigo Andrea Rossi e il vicepresidente Monica Giordani.

La programmazione del circolo rodigino prosegue con un torneo giovanile riservato alle categorie under 10/12/14/16 maschile e femminile, dal 13 al 21 aprile, info su www.circolotennisrovigo.it. L’obiettivo principale del circolo è coinvolgere più giovani possibili, favorendo la diffusione e la pratica dello sport con la racchetta e che piano piano sta riprendendo la notorietà che merita grazie ai risultati dei giovani italiani nel circuito ATP. Lo sforzo di sostenere la realizzazione di manifestazioni giovanili è parte integrante del progetto di ricambio generazionale in corso e con la proposta di tornei federali organizzati in città, desidera aiutare i giovani della provincia a muovere le loro prime esperienze agonistiche vicino a casa per facilitare una maturazione sportiva utile per tentare esperienze fuori porta e chissà un domani farci sognare per ulteriori prestigiosi traguardi.

Articolo di Lunedì 1 Aprile 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it