Condividi la notizia

SOCIETA’ PARTECIPATE ROVIGO

Lo strano ricorso al Capo dello Stato di Asm set contro la delibera comunale

Un comportamento che merita spiegazioni da parte del presidente di Asm Set Cristina Folchini o una anomalia voluta dal socio Asm Spa che vede una delibera del consiglio comunale di Rovigo pendente al giudizio del Presidente della Repubblica per un ricorso

0
Succede a:
ROVIGO - Il decreto del Commissario straordinario prefettizio Nicola Izzo "blocca nomine" rivolto a tutte le posizioni dirigenziali ed alle società partecipate direttamente o indirettamente dal Comune di Rovigo (LEGGI ARTICOLO) terminava con un passaggio diretto espressamente al presidente di Asm Set Cristina Folchini.

Izzo invitava il presidente di Asm spa Alessandro Duò, nella veste di socio di maggioranza di Asm set, “a far sì che il Cda aziendale riesamini la sussistenza – ad oggi -, dell'interesse a proseguire nel ricorso straordinario al Capo dello Stato, avverso la deliberazione di Consiglio comunale n. 53 del 2017”. L'invito del Commissario non solo è stato trasmesso al socio di Asm Set comunale, ovvero Asm Spa, ma è stato inviato anche all'altro socio, ovvero Ascopiave.

Il commissario Izzo fa riferimento al ricorso promosso da Cristina Folchini in qualità di legale rappresentante di Asm set contro il Comune di Rovigo nell'affermazione della "libertà" di Asm set dai vincoli di legge che la vedrebbero essere una azienda parificata al pubblico.
In pratica il consiglio comunale, quindi la proprietà di Asm spa, ovvero la proprietà di maggioranza di Asm Set, ha votato di inserire l'azienda guidata da Folchini all'interno delle cosiddette partecipate, ovvero soggette alla legge di trasparenza ed ai regolamenti di nomina ed incompatibilità, proprie delle aziende pubbliche.

La presidente Cristina Folchini e la maggioranza del suo Cda, di nomina diretta di Asm spa, la vede diversamente e vorrebbe essere libera da lacci e lacciuoli propri dell'amministrazione pubblica.

"Un comportamento amministrativo anomalo, una anomalia istituzionale - sottolinea il Commissario Izzo - di cui ho chiesto motivazione. Non sono a conoscenza, e gli uffici non hanno trovato riscontro, di alcuna giustificazione alla volontà di ricorrere contro una deliberazione, per di più assembleare, della proprietà dell'azienda partecipata. Asm Set non ricorre contro una delibera di un singolo, ma di tutto il consiglio comunale, che è sovrano. Per questi motivi ho chiesto al presidente di Asm spa, al 100% partecipata dal Comune di Rovigo, di farsi carico di verificare se vi sia ancora la sussistenza e l'interesse a proseguire il ricorso promosso da Asm Set contro il consiglio comunale di Rovigo".

Il messaggio del Commissario è duplice: da una parte Asm set sarebbe, indirettamente, invitata a non coltivare il ricorso, dall'altra, qualora non succedesse, dà indirizzo al socio di Set, ovvero la controllata Asm spa, di esercitare il ruolo di socio di maggioranza in Set e dare indirizzo al Cda di Set per far ritirare il ricorso, salvo che il presidente Folchini non lo convinca della necessità contraria.

Izzo si è dichiarato pronto a sollecitare la richiesta visto che ad oggi non ha ancora ottenuto risposta, nè da Asm Spa, nè da Asm Set.
Articolo di Mercoledì 3 Aprile 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it