Condividi la notizia

RUGBY TOP12

Edo Ruffolo in lacrime al suo ritorno al Battaglini

Forti emozioni per l’ex capitano dei Bersaglieri, cinque stagioni con la FemiCz Rovigo non si dimenticano facilmente. Edo Ruffolo applaudito a lungo dal pubblico

0
Succede a:

ROVIGO - Un lungo applauso al quale ha risposto, poi il pianto a dirotto. Edoardo Ruffolo ha un cuore rossoblù “di solito piango poco”, uno scudetto, quello del 2016 cucito sul petto, ma soprattutto una persona speciale.

Ha avuto anche l’onore di ricevere i gradi di capitano nell’ultima sfortunata stagione con la maglia della FemiCz Rovigo, sabato 6 aprile è ritornato al Battaglini da avversario con una maglia diversa, con lui anche altri compagni come Menon, Silva, Apperley, Balboni, e l’ex coach Pippo Frati. 

Leggi la cronaca di FemiCz Rovigo - Viadana
Leggi l’articolo sul dono dei tifosi al presidente Zambelli
Leggi l'articolo su Edo Ruffolo
Leggi le interviste a Cioffi, Casellato e Frati

“Speravo in un risultato migliore - ha commentato Ruffolo dopo essersi asciugato le lacrime - sapevamo che era difficile ma non pensavo così. Rovigo è molto forte, spero bene per i colori rossoblù, anche se sono scaramantico”. 

Uno sguardo sul campionato con un occhio di riguardo alle contendenti dei Bersaglieri, per Edo Ruffolo non si cono moti dubbi “Padova e Reggio sono molto forti, Calvisano lo devo ancora incontrare, ma noi, ed uso il noi (riferito al Rovigo, ndr), siamo molto forti”. 

Cinque campionati in rossoblù, 71 presenze, 14 mete, un titolo tricolore, tutto questo non si può dimenticare, a fine partita è stato circondato dai bambini delle giovanili come non fosse mai andato via. Una scelta dettata anche per motivi lavorativi, a Rovigo ha lasciato un ricordo indelebile, un ragazzo garbato, quasi d’altri tempi.

Articolo di Sabato 6 Aprile 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it