Condividi la notizia

FIAB ROVIGO

Oltre 400 biciclette da Bassano del Grappa a Dolo

Anche Fiab Rovigo ha partecipato all'iniziativa che punta a valorizzare il turismo slow facendo riscoprire luoghi e sensibilizzando all'uso del velocipede e il miglioramento del corridoio del Brenta

0
Succede a:

ROVIGO - Anche Fiab Rovigo ha partecipato alla manifestazione organizzata domenica 31 marzo dal coordinamento delle associazioni venete aderenti alla Federazione italiana amici della bicicletta pedalando per oltre 70 chilometri lungo l’itinerario del Brenta tra Bassano del Grappa e Dolo.

L’iniziativa ha avuto lo scopo di sensibilizzare le istituzioni sulla necessità di migliorare la ciclabilità del corridoio del Brenta. Tale corridoio, che attraversa la Valsugana, è una delle direttrici più strategiche e spettacolari della nostra regione che, attraverso la Valsugana, porta dai tempi antichi il nord Europa nel cuore della pianura veneta fino a Padova e a Venezia.

Lo sviluppo del turismo slow, col suo crescente impatto sulle economie locali e la nuova consapevolezza da parte della popolazione locale dell’importanza di preservare la qualità ambientale del proprio territorio, chiedono da tempo che venga creato un percorso ciclopedonale continuo e sicuro che sappia valorizzare il magnifico susseguirsi di luoghi ricchi di natura, arte, cultura e tradizioni che si trovano lungo il fiume.

Tuttavia, specie in confronto con l’alta qualità del percorso creato e mantenuto da decenni in Valsugana dalla Provincia di Trento, lo stato della ciclovia nel Veneto è ancora lontano da una qualità accettabile: se il tratto nord fino a Bassano del Grappa sta procedendo verso un completamento, per il resto del tratto vicentino ancora non si intravede nè un itinerario condiviso nè un programma di lavori; il tratto realizzato anni fa con encomiabile impegno dalla Provincia di Padova tra Carmignano e Stra abbisogna da tempo di manutenzione in più punti; e, infine, iI celebre tratto finale sul Naviglio della Riviera tra Stra e Venezia, punteggiato di ville e densamente abitato, è ancora privo di un percorso ciclabile in sicurezza.

Per questi motivi il coordinamento regionale Fiab ha organizzato l’iniziativa, con punto di partenza Bassano del Grappa, raccogliendo oltre 400 persone e mantenendo il gruppo fino all’arrivo a Dolo, nel pomeriggio. Fiab Rovigo era presente insieme a soci di tutto il Veneto e simpatizzanti locali: un vero successo di partecipazione, fatto significativo di quanto la ciclovia del Brenta sia ritenuta importante per il Veneto.

Articolo di Domenica 7 Aprile 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it