Condividi la notizia

MALTEMPO ROVIGO

L’elenco dei comuni del Polesine che riceveranno i fondi per il maltempo

Arriveranno soldi per Rosolina, Melara, Rovigo, Bosaro, Ceregnano, Adria, Porto Viro, Porto Tolle e Ariano; in tutta la provincia di Rovigo previsti interventi per 23 milioni di euro dopo la tempesta Vaia

0
Succede a:

ROVIGO - Il presidente della Regione Veneto Luca Zaia, commissario delegato ai primi interventi urgenti di protezione civile per il maltempo di fine ottobre 2018, ha emesso una ordinanza, la numero 5 del 2019, nella quale vengono designati i nuovi soggetti attuatori incaricati di realizzare i primi interventi definiti dal Piano del commissario per il 2019. 

La somma complessiva è pari a 220 milioni di euro, dei quali 195.621.778 euro destinati ad interventi da realizzare nel corso di quest’anno, con cantieri da avviare entro il 30 settembre e 25 milioni di euro di accantonamento per i contributi destinati a privati e attività produttive che hanno subito danni dal maltempo eccezionale di fine autunno. Al Polesine spetteranno 23 milioni (LEGGI ARTICOLO)

I nuovi soggetti attuatori nominati sono i direttori di Consorzi di Bonifica, responsabili dell’apertura dei cantieri sulla rete idrica minore, e di quelli dei Geni Civili per le opere necessarie alla rete idrica principale. Complessivamente i cantieri per far fronte al dissesto idrogeologico sono 49 per un importo pari a 67.4417.600 euro.

Andando nello specifico sono previsti 2.500.000 di euro a Rosolina per Interventi di ripristino e protezione della linea di costa nel paraggio del litorale di Rosolina Mare tra le foci dell'Adige e del Po di Levante seguito dell'erosione delle spiagge, soggetto attuatore sarà la Direzione operativa - Coste. A Porto Viro, Porto Tolle e Ariano Polesine sono stati stanziati 5.000.000 di euro per Interventi di ripristino e protezione della linea di costa nei paraggi dei litorali del delta del Po tra la foce del Po di Levante e la foce del Po di Goro a seguito dell'erosione delle spiagge nei 3 Comuni, soggetto attuatore la Direzione operativa - Coste. A Bosaro e Polesella andranno 5.000.000 di euro per lavori di deviazione del Cavo Maestro del Bacino Superiore in corrispondenza della Botte Paleocapa, soggetto attuatore sarà il Consorzio di bonifica Adige Po. A Rovigo, Ceregnano e Adria saranno effettuati lavori per 2.500.000 euro per lavori di messa in sicurezza idraulica del canale Buniolo danneggiato dalle filtrazione dal Canalbianco, il soggetto attuatore è il Consorzio di bonifica Adige Po. A Badia Polesine sono previste opere di escavazione dall’alveo del fiume Adige in corrispondenza della presa della centrale di Badia Polesine per 192.913 euro a cura di Acque Venete. Per finire, a Melara, andranno 25.000 euro per la ripresa di frane situate in alcuni punti del paese.

L’ordinanza dispone ancora di erogare ai Comuni colpiti dagli effetti della tempesta Vaia l’anticipazione del 30 per cento dell’importo assegnato, pari a 2.157.399 euro, per l’avvio di decine di cantieri in tutti i territori provinciali interessati dal maltempo autunnale. Va ricordato che 50 milioni di euro per far fronte ai primi danni, inclusi quelli a privati e imprese, sono già in liquidazione a completamento degli acconti di prima emergenza.

Zaia prevede, infine, di individuare nuovi soggetti attuatori tra i Comuni che saranno individuati progressivamente, attraverso le prossime ordinanze, per accelerare e favorire l’avvio di tutte le opere. Va ricordato, infatti, che i cantieri complessivamente previsti dal Piano del Commissario solo per il 2019 sono 350 in tutto il territorio veneto, principalmente concentrati nella provincia di Belluno.

Articolo di Mercoledì 10 Aprile 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it