Condividi la notizia

IL TEATRO SIAMO NOI LENDINARA (ROVIGO)

Più di 400 spettatori per Leo, lo spettacolo delle scuole della città

Al via la rassegna del Comitato del Teatro Ballarin. Copione scritto da Emilio Milani sulle riflessioni dei ragazzi sul tema della libertà di scelta per il proprio futuro

0
Succede a:
LENDINARA (ROVIGO) - Leo era un ragazzino curioso, molto curioso. Parte da questo dato di fatto la rappresentazione teatrale dedicata ed ispirata alla figura di Leonardo Da Vinci, di cui ricorrono i 500 anni dalla morte, dell’istituto comprensivo Alberto Mario di Lendinara. Lo spettacolo ha aperto lo scorso 6 aprile la rassegna primaverile de “Il teatro siamo noi”, il progetto del Comitato del Teatro Ballarin assieme all’associazione La Tartaruga, che porta a teatro bambini, ragazzi, scuole e famiglie.
Un lavoro scolastico, quello dell’Alberto Mario, trasformato in copione da Emilio Milani, regista, sceneggiatore e autore delle musiche eseguite, un progetto formativo e trasversale che la scuola media ha affrontato in tutte le materie. 
Gli studenti di seconda e terza classe hanno potuto riflettere sul loro grado di libertà nei confronti del futuro che pensano per se stessi e che desiderano. Quanto ciò che fa un ragazzo è condizionato dall’ambiente, dagli amici, dalle aspettative degli altri? A guardare lo spettacolo elaborato dai 100 studenti della Alberto Mario il condizionamento dei genitori è molto forte. Chi lascia libertà di decisione invece sono i nonni che si affermano come componente riequilibrante nella vita dei giovanissimi. 
Hanno coordinato i laboratori di teatro-educazione, una declinazione particolare dei laboratori teatrali che prendono spunto dalle storie per tirare delle conclusioni personali che poi vengono drammatizzate, le docenti Chiara Nezzo ed Enrica Destro.

Si è rivelato di facile utilizzo la prenotazione online gratuita a tutti gli spettacoli della rassegna allo www.tiny.cc/ballarin. Oltre 400 le prenotazioni e gli spettatori che hanno affollato il teatro comunale Ballarin.
Prima dello spettacolo sono intervenuti Irene Lissandrin, presidente del Comitato del Teatro, Francesca Zeggio, assessore all’istruzione che con l’amministrazione supporta e finanzia i laboratori teatrali a scuola, Chiara Nezzo ed Emilio Milani.
“Il teatro siamo noi” è un progetto realizzato con il sostegno di Fondazione Cassa di risparmio di Padova e Rovigo, grazie a Culturalmente 2017. Il prossimo appuntamento sarà il 4 maggio sempre al teatro Ballarin con “Lysistrata, no sex? No war?” dell’istituto Primo Levi di Badia Polesine. 
Articolo di Mercoledì 10 Aprile 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Spettacoli e Cultura

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it