Condividi la notizia

#elezioniLENDINARA2019

Valentini: “Quello che ho fatto, quello che potrei fare”

Sintesi dei lavori svolti nel quinquennio 2014-2019 dell’assessore uscente Lorenzo Valentini

0
Succede a:

LENDINARA (ROVIGO) - L’assessore Lorenzo Valentini stila il suo consuntivo di fine mandato come assessore all’ambiente e lavori pubblici di Lendinara. Per quanto concerne l’ambiente, l’assessore fa memoria della campagna di monitoraggio qualità dell’aria, col mezzo mobile dell’Arpav, partita nel  2014 a Ramodipalo, proseguito nel 2015/2016 a Saguedo, nel 2017/2018 a Valdentro e nel 2019/2020 in zona Palazzetto dello Sport  e centro storico di Lendinara dove, fra l’altro, si è bonificata la falda dell’ex Lendinarese Petroli. Con la collaborazione del “Consorzio di Bonifica Adige Po”, si è intervenuti con specifici scavi e ripristino delle condotte (private, pubbliche e consortili). 

Lendinara è stata il primo comune nell’adottare il “Diserbo ecologico a vapore” mentre ricorda l’assessore con piacere la realizzazione del primo parco inclusivo della città e la riqualificazione di parco San Francesco.

In materia di “Sicurezza Idrica”, sono stati realizzati nuovi sfioratori di emergenza per lo smaltimento delle acque in eccesso della rete fognaria tra via Trieste e via Perlasca seguenti lavori, tra via Santa Lucia e via Trento e per le acque meteoriche in eccesso un bacino d’invaso nella zona di via Mosca, via Parri con la manutenzione del fossato della medesima via adiacente alla Ferrovia. Sempre in materia di sicurezza sono stati varati diversi regolamenti: regolamento Antenne e Monitoraggio, Piano Comunale Illuminazione Pubblica per il Contenimento dell’inquinamento luminoso, adozione “Area verde pubblico”, Piano di Classificazione Acustica, Regolamento di “micro raccolta”Amianto, variante Regolamento Comunale per bloccare l’insediamento dei Visoni. Si è proceduto al censimento “Patrimonio Arboreo” e alla messa in sicurezza delle “Alberature Pubbliche” con la piantumazione di ben 228 alberi, mentre è stato inserito nell’elenco degli alberi monumentali d’Italia”, l’albero “San Rocco”.  

Ogni anno Lendinara ha aderito a “Puliamo il Mondo”, promosso da LegaAmbiente, mentre  è stato istituito lo sportello Energia e realizzato il Bike Sharing. Valentini elenca con orgoglio la presa di posizione assunta contro ipotesi di collegamento del fiume Fratta Gorzone, “altamente inquinato,  con il fiume Adige”.

Per quanto riguarda la delega ai gemellaggi, Valentini ricorda la proposta per fare quello a tema religioso con il “Santuario Mariano di Marija Bistrica in Croazia. 

Per la “sicurezza cittadina” è stato implementato il controllo del territorio con tecnologie di nuova generazione (telecamere di lettura targhe bidirezionali e telecamere di contesto) funzionanti h24, in qualsiasi condizione meteo. La centrale di videosorveglianza del comando di Polizia è stata dotata di due tablet, monitor e server.

Valentini chiude la rassegna con due proposte di progetto: la riqualificazione estetica e confortevole  di piazza Risorgimento con aiuole, alberature e illuminazione funzionale; e la realizzazione della struttura polivalente al polo sportivo di via Carlo Alberto Dalla Chiesa, con impianti a basso consumo energetico, un anello per podisti, pattinatori e ciclisti in cui potranno essere praticate diverse discipline sportive utilizzabili anche dalle persone diversamente abili.

 “Giunto al termine del mio mandato - ha concluso Valentini - sento di ringraziare chi mi ha votato  e il sindaco Luigi Viaro che, con fiducia, mi ha consentito di svolgere il ruolo di assessore con le seguenti deleghe: Ambiente; Gestione del Verde Pubblico; Decoro urbano; Politiche per la Sicurezza; Energia; Politiche per i gemellaggi; Sviluppo e Lavoro. Sono stati cinque anni faticosi ed intensi, svolti col rispetto della gente e con risultati che tutti possono apprezzare. È stata un’esperienza che mi ha dato la possibilità di capire e crescere come persona, confrontandomi serenamente con tutti nel reciproco rispetto. Fare politica è un dolce sacrificio se fatto per il "Bene Comune". 

Ugo Mariano Brasioli

Articolo di Venerdì 12 Aprile 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it