Condividi la notizia

RUGBY TOP12

In terra scaligera il ritmo basso non ha favorito i Bersaglieri 

In vista del match con Calvisano servirà la migliore FemiCz Rovigo, contro Verona diverse cose non hanno funzionato, nonostante la vittoria 

0
Succede a:

ROVIGO - Poca disciplina e difficoltà nelle fasi statiche a Verona per la FemiCz Rovigo, ma va detto che coach Casellato ha rimescolato le carte in vista della difficile sfida contro il Calvisano per gara 2 di finale di Continental Shield (LEGGI ARTICOLO).   Al “Payanini Center” (36-28 il finale per la FemiCz Rovigo LEGGI ARTICOLO), si è giocato veramente poco.

Nei 25.52 minuti effettivi di gioco (11.49 nel primo tempo e 14.03 nel secondo) le mete segnate dai Bersaglieri sono state 6, di cui 4 trasformate, mentre gli avversari ne hanno messe a segno 4 e trasformate 3. Ritmo basso che non favorsce le doti velocistiche della linea arretrata, FemiCz Rovigo che quando ha avuto la possibilità di contrattaccare lo ha fatto con grande cinismo.

Per quanto riguarda le fasi statiche, i rossoblù hanno vinto 4 rimesse laterale e perse altrettante mentre i padroni di casa ne hanno vinte 12 e persa 1. Il pack del Verona ha dato filo da torcere ai rossoblù, vincendo tutte e 12 le mischie a propria introduzione, mentre solo 1 in tutto il match è stata la mischia ad introduzione dei Bersaglieri e da loro vinta. I padroni di casa si sono dimostrati più disciplinati con sole 6 penalità (3 nel primo tempo e 3 nel secondo) a fronte delle 17 rimediate dai rossoblù (una enormità), 12 nella prima frazione di gioco e 5 nella ripresa, ed un cartellino giallo.

A livello difensivo i Bersaglieri hanno messo a segno 64 placcaggi: Lubian è il rossoblù ad averne effettuato il numero maggiore, 7, seguito da Piva e Momberg con 6 e da Majstorovic con 5. In attacco Ferro ed Halvorsen si contendono il primo posto della top3 dei migliori portatori di palla con 8 avanzamenti positivi ciascuno, seguiti da Cicchinelli con 6 e da Odiete con 5. Infine nella pulizia sui punti d’incontro è Momberg ad aver eseguito il maggior numero di interventi positivi nei breakdown, 11, seguito da Cicchinelli e Rossi con 10 e da Pomaro con 7.

Sabato 20 aprile alle ore 15 allo Stadio “Mario Battaglini” per la Finale di Continental Shield con il Kawasaki Robot Calvisano servirà la migliore formazione possibile per sperare di ribaltare il risultato dell’andata. Intanto è partita la prevendita. (LEGGI ARTICOLO).

 

Rugby Top12
Risultati - Sabato, 13 aprile 2019
Mogliano Rugby 1969 v Valorugby Emilia 27-36 (1-5)
Argos Petrarca Padova v Toscana Aeroporti I Medicei 26-20 (5-1)
Kawasaki Robot Calvisano v Rugby Viadana 1970 36-16 (5-0)
Verona Rugby v FEMI-CZ Rovigo 28-36 (1-5)
S.S. Lazio Rugby 1927 v Fiamme Oro Rugby 34-31 (5-2)
Lafert San Donà v Valsugana Rugby Padova 36-14 (5-0)

Classifica
Kawasaki Robot Calvisano 86 
FEMI-CZ Rovigo 83  
Argos Petrarca Rugby 78 
Valorugby Emilia 78 
Fiamme Oro Rugby 65
Toscana Aeroporti I Medicei 46
Lafert San Donà 45
Rugby Viadana 1970 40
Mogliano Rugby 1969 37
Verona Rugby 29
S.S. Lazio R. 1927 25 
Valsugana Rugby Padova 21 

Prossimo turno
Sabato, 27 aprile 2019 - ore 16

Rugby Viadana 1970 - Verona Rugby
FEMI-CZ Rovigo - Lafert San Donà
Valsugana Rugby Padova - S.S. Lazio R. 1927
Fiamme Oro Rugby - Argos Petrarca Rugby
Toscana Aeroporti I Medicei - Mogliano Rugby 1969
Valorugby Emilia - Kawasaki Robot Calvisano

Articolo di Lunedì 15 Aprile 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it