Condividi la notizia

#elezioniLENDINARA2019

Federico Sambinello, il terzo candidato di Lendinara

Da uno solo che credeva di poter vincere facile, i contendenti per la poltrona di sindaco si sono triplicati: si aggiunge Alternativa civica composta dai pentastellati che vogliono essere l’alternativa ad Alessandro Ferlin e Luigi Viaro

0
Succede a:
LENDINARA (RO) - Nuovo terremoto politico a Lendinara. I candidati che correranno per la poltrona di sindaco sono infatti diventati 3. Inizialmente vi era solo il sindaco uscente Luigi Viaro che credeva di poter vincere facile. Poi i giochi si sono complicati con la discesa in campo dell’ex primo cittadino e “padre politico” di Viaro, Alessandro Ferlin.

Ora, alla competizione, si aggiunge il gruppo dei 5 Stelle con Alternativa civica - Sambinello sindaco, lista che vede candidato Federico Sambinello. “Alternativa civica - spiegano - nasce dall'incontro del gruppo del M5s di Lendinara con alcuni cittadini che si riconoscono nei valori e principi della trasparenza e competenza amministrativa, ripudiando nello stesso tempo pratiche e metodi partitocratici frutto della sete di potere e dell'ambizione di alcuni. Ancora di più nella situazione politica attuale di Lendinara dove si delineano coalizioni a sostegno dell'attuale sindaco (Viaro) da una parte e dell'ex sindaco dall'altra (Ferlin), compagni di amministrazione per ben 10 anni con risultati non certo invidiabili, Alternativa Civica si contraddistingue per la propria trasparenza e vicinanza ai tanti cittadini che probabilmente non andrebbero a votare senza una vera alternativa per la città”.

La lista di Sambinello si dice convinta di poter fare una campagna elettorale a testa alta con entusiasmo, “accompagnati da un programma realistico pieno di idee innovative, che intendiamo rispettare in tutti i suoi aspetti. Il nostro programma che presto divulgheremo toccherà tutti i settori fondamentali; dalla razionalizzazione della macchina amministrativa eliminando sprechi e disfunzioni rendendola più trasparente, l'ambiente con l'introduzione del principio di precauzione che non permetterà a nessuna attività di insediarsi nel nostro territorio se ritenuta pericolosa per la salute pubblica e l'ambiente, la sicurezza dove il cittadino deve ritrovare quella percezione ormai persa da tempo, passando per la cultura e la scuola con una visione a lungo termine”. 

Sambinello spiega di avere idee per rivitalizzare le piccole attività commerciali, artigianali e di servizi, da poter proporre e nel caso sperimentare, una di queste lo Scec: ovvero uno sconto che però passa di mano in mano e può essere riutilizzato all'infinito (“solidarietà che cammina”). “E’ distribuito gratuitamente per cui è un’integrazione del reddito per chi lo usa e chi lo accetta lo riutilizza a sua volta in altre attività del circuito facendo circolare e mantenendo nel territorio la ricchezza. Costruiremo con le realtà del territorio, dalle associazioni ai liberi cittadini, un rapporto di collaborazione e di partecipazione, nell’ottica della crescita comune”.

Alternativa civica sarà presente con un proprio banchetto sabato 20 aprile, dalle 10 alle 13 in piazza Risorgimento raccogliere le firme a sostegno della lista e per presentare i candidati. 
Articolo di Mercoledì 17 Aprile 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it