Condividi la notizia

#elezioniLENDINARA2019

Obiettivo: bis in Comune per Luigi Viaro

Comincia ufficialmente la campagna elettorale per il sindaco uscente. Sede, lista e raccolta firme. Il primo scoglio superato in meno di due ore

0
Succede a:
Lendinara (Rovigo) - Inaugurata la sede e presentato il simbolo della lista Obiettivi Comuni a supporto del sindaco uscente Luigi Viaro che cerca il bis per continuare l'azione amministrativa iniziata nel 2014.

Numerosa la partecipazione in via G.B. Conti all’angolo di Piazza Risorgimento, di chi ha voluto essere presente per una dimostrazione di sostegno o anche solo per avere informazioni. Chi ha voluto fare qualcosa di più, ha poi firmato anche per la presentazione della lista. Circa 120 firme già nella prima ora. «La firma è la condivisione di un percorso, che è diversa dal voto che è strettamente personale e segreto», ha detto il candidato sindaco.

I candidati consiglieri saranno invece presentati la prossima settimana, dopo che ci sarà stato un momento di discussione e confronto all’interno delle forze di Obiettivi Comuni. Luigi Viaro ha affermato: «Preferisco non rispondere all'accanimento personale di questi giorni: o declini in tuo impegno politico in positivo o lasci stare. Sottolineo che sono qui dopo cinque anni di coalizione civica e dopo dieci anni con l'amministrazione Ferlin, che ha fatto cose positive. Un percorso amministrativo è fatto a strati e le cose positive vanno tenute. Dopo cinque anni di lista civica, oggi si aggiungono i partiti non per una scelta di inclusione numerica, per fare i numeri, ma per la condivisione di un impegno senza litigiosità. Anche sulla stampa si continua a parlare di Lendinara positivamente. Mi chiedo però: Se ci sono cose in cui sono mancato, perché chi ora mi attacca non è venuto a farlo presente in questi cinque anni? E non è vero che la città è isolata, perché ci sono stati segnali molto positivi in questi anni che sono venuti da chi ha scelto di finanziare i progetti presentati, dalla Fondazione Cariparo, alla Regione, al Gal e anche i privati. Concludo ricordando che la campagna elettorale a maggio termina e a giugno si continua a vivere insieme, per cui invito tutti a non scannarci per la politica».


Erano presenti anche gli esponenti dei partiti di destra che hanno scelto di entrare nella coalizione a sostegno di Viaro, che ha aggiunto: «In questa coalizione non abbiamo problemi a fare la lista, perché nemmeno i partiti sono venuti a tirare la giacca per avere posti assegnati. Hanno solo risposto positivamente per contribuire alla crescita e non al rilancio perché quello è già partito. I partiti oggi con noi potevano fare una coalizione di destra ma hanno scelto la condivisione e il valore aggiunto del dialogo col cittadino».

Oltre a Marco Dabbizzi di Fratelli d’Italia era presente Claudio Ghirardello di Icm, che ha sottolineato il cambiamento della città non solo a livello estetico ma nella maturazione di un senso di appartenenza tra i cittadini. Guglielmo Ferrarese della Lega ha sottolineato come nella coalizione si parli di obiettivi concreti e realizzabili, e di fattibilità e atteggiamento positivo ha anche parlato Matteo Bronzolo di Forza Italia: «Quello che fa crescere è l'atteggiamento positivo, non le promesse a vanvera ma un approccio e una linea propositiva. L'obiettivo non è vincere il comune, o meglio è semplicemente il mezzo per far crescere ancora di più Lendinara».
Articolo di Giovedì 18 Aprile 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it