Condividi la notizia

STRADA PROVINCIALE 45 LOREO (ROVIGO)

Moreno Gasparini: “Il nostro velox è in piena regola”

Il sindaco fa chiarezza sull’apparecchio tanto odiato dagli automobilisti ma che si rivela essere un utile deterrente contro chi corre a folle velocità su quel tratto di strada 

0
Succede a:

LOREO (RO) - Il velox sulla strada provinciale 45? Tutto in regola! Il sindaco di Loreo, Moreno Gasparini ci tiene a fare chiarezza su di un argomento su cui si è dibattuto molto. 

“I primi verbali di accertamento elevati in periodo che va da aprile ad agosto 2018 - specifica il primo cittadino - erano sprovvisti di un elemento particolare, ossia l’indicazione dettagliata del numero dell’ordinanza prefettizia che autorizza l’istallazione di elevare le infrazioni senza la contestazione immediata. 

Ordinanza che, ovviamente è sempre esistita e che quindi, di fatto, rende l’installazione del velox assolutamente regolare e legittima. Si evidenzia, inoltre, che tale dicitura non è assolutamente ricompresa tra gli elementi essenziali del verbale indicati negli articoli 200 e 201 del Codice della strada e nell’articolo 383 del suo regolamento di esecuzione (decreto del presidente della Repubblica 495 del 1992): è semplicemente un orientamento della Corte di cassazione che, con una recente sentenza del 2016 ha sostenuto il fatto che vi debba essere anche indicato gli estremi di questo atto autorizzativo, pena la annullabilità del verbale”.

Il primo cittadino ci tiene a fare tali precisazioni a tutela del diritto di difesa del cittadino. “Quindi, nulla a che fare con la legittimità delle sanzioni e dell’apparecchio in sé, che si ricorda essere regolarmente tarato ed omologato e che tutta la documentazione è sempre stata a disposizione di qualsiasi utente ne faccia richiesta”. 

Gasparini sostiene che il Comune, preso atto dell’orientamento del giudice di pace di Rovigo, non ha fatto altro che adeguare i propri verbali introducendo tale elemento, già a partire dallo scorso mese di settembre. 

“Ricorsi a parte - dice il primo cittadino - l’ufficio verbali è sempre stato disponibile a chiarire ogni dubbio e a dare qualsiasi tipo di informazione a chi si presenta o telefona e che l’istallazione del velox è un deterrente per far limitare la velocità in un rettilineo dove il limite è di 70 chilometri orari, ma dove, di fatto, le auto sfrecciano ben oltre questa velocità. Di apparecchi per il controllo delle velocità ne è pieno il Polesine, tutti segnalati regolarmente (come lo è il nostro), posizionati a norma di legge. Non dovrebbe essere necessario installare tale strumentazione: tutti dovremmo rispettare i limiti di velocità. Rispetto che, ricordiamolo, non nasce da un consiglio o dalla valutazione soggettiva dell’automobilista, ma è un obbligo previsto da una normativa statale che ogni utente è tenuto a rispettare”. 

Articolo di Venerdì 19 Aprile 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it