Condividi la notizia

#elezioniCOSTADIROVIGO2019

Moira Ferrari presenta i 7 punti da cui rilanciare Costa di Rovigo

La candidata di Uniti per Costa ha presentato i nomi della sua lista spiegando anche su cosa intende puntare in caso di elezione

0
Succede a:

COSTA DI ROVIGO (RO) - La lista Uniti per Costa è pronta e si presenta alla prossima consultazione elettorale del 26 maggio per il rinnovo del consiglio comunale di Costa di Rovigo. “In qualità di candidato sindaco, sono molto orgogliosa del gruppo creato, formato da persone con competenze diverse ma unite dalla voglia di mettere a disposizione tempo e passione per il proprio paese, con l’unico intento di mettere il bene comune davanti all’interesse del singolo - ha dichiarato la candidata sindaco, Moira Ferrari -  Il gruppo rappresenta la continuità con l’amministrazione uscente ma nello stesso tempo un inevitabile cambiamento dettato dal subentro di tante nuove persone che porteranno sicuramente idee e nuovi modi di approcciarsi all’amministrare. Qualcuno ha già fatto un’esperienza amministrativa, molti sono alla prima esperienza ma tutti sono inseriti nella vita del paese con un ruolo attivo, in associazioni o attività importanti del paese, dal mondo parrocchiale a quello sociale, culturale, sportivo o ricreativo”. 

Questi i nomi dei candidati: Giovanni Boaretto, Francesca Davì, Chiara Libanori, Alessandro Marchetto, Maria Chiara Marchetto, Adriano Menardi, Maria Angela Negrello, Simonetta Varagnolo, Andrea Vigarani, Alessandro Violati.

La Ferrari spiega che si tratta di persone molto conosciute per il loro impegno e la disponibilità che da molti anni stanno dimostrando al servizio della comunità. “Questo è sicuramente un punto di forza della squadra ed è il valore aggiunto che ognuno di loro può portare dalla propria esperienza personale a quella amministrativa. 

Il nostro programma elettorale si basa su idee e progetti concreti e realizzabili, non sono promesse impossibili, ma iniziative volte a migliorare il nostro paese e i servizi forniti ai nostri concittadini”.

Sette sono le priorità del programma elencate dalla candidata di Uniti per Costa: diamo vita alla nostra piazza: dopo aver chiuso tutte le cause con la ditta costruttrice in modo positivo è finalmente possibile agire concretamente “per dare una nuova immagine alla nostra piazza con un concorso pubblico di idee aperto a tutti”.

Altro punto è il paese sicuro: si vuole puntare infatti su un sistema di videosorveglianza su tutte le strade di accesso al paese, nei plessi scolastici e nei parchi comunali, in collaborazione con la polizia municipale Medio Polesine e collegato alle altre videocamere già presenti sul territorio per la prevenzione della microcriminalità, del bullismo e della devianza giovanile.

“Mettiamoci a servizio, ovvero sostegno e promozione degli attuali e nuovi servizi quali ambulatori dei medici di base, ufficio postale, caserma dei carabinieri con sistemazione del fabbricato, farmacia, scuole elementari e medie oltre a promuovere e incentivare la scuola materna parrocchiale.

Il nome del quarto punto è benvenuti tra noi: incentivi a favore della natalità e della nuova residenzialità con un contributo “una tantum” per i nuovi nati di 1.000 euro e la riduzione delle tasse comunali per i nuovi nuclei famigliari che si insediano sul territorio di Costa di Rovigo e per le giovani coppie under 35.

Titolo del quinto punto è: più bello il nostro paese che sta a significare promuovere lo sviluppo urbanistico con una nuova variante urbanistica che vada ad individuare e sostituire con nuove aree residenziali e agevolazioni normative per il recupero dell’edilizia già esistente in collaborazione con proprietari e tecnici locali.

Incontriamoci è il nome del sesto punto che prevede lo studio progettuale per la realizzazione di un’area per gli intrattenimenti pubblici e fieristici nel centro sportivo Franza per proporre in modo adeguato, al paese, le manifestazioni fieristiche e altre manifestazioni proposte dalle associazioni locali.

Ultimo punto “con” il volontariato e lo sport: definizione e coordinamento dell’associazionismo di volontariato locale per le attività da proporre al territorio (promozione e sostegno per l’istituzione della Banca del Tempo, modalità di rendicontazione per le associazioni destinatarie di contributi comunali, coordinamento delle manifestazioni, eccetera)

“Sono convinta che gli elettori e le elettrici sapranno apprezzare la bontà di idee chiare - ha detto Moira Ferrari -  precise e al tempo stesso realizzabili e il valore di persone che s sono sempre impegnate per la nostra comunità”

Articolo di Sabato 20 Aprile 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it