Condividi la notizia

#elezioniROVIGO2019

Fratelli d'Italia chiude la lista a 30 con Mattia Moretto ed Alberto Borella

Raggiunta con tranquillità la soglia delle 250 firme a sostegno della presentazione della lista in coalizione per Monica Gambardella sindaco

0
Succede a:
ROVIGO - Sarebbe bastato "disturbare" metà delle preferenze conquistate da Mattia Moretto nel 2015 alle scorse amministrative per raggiungere l'obiettivo, invece il candidato consigliere è rimasto tranquillamente nei pressi del punto firme a salutare ed intrattenere con tutti cordiali convenevolevoli.
All'ombra del gazebo allestito davanti a Palazzo Roverella lo zio, il portavoce provinciale Daniele Ceccarello, e l'autenticatrice delle firme Valeria Mantovan, assessore di Porto Viro e consigliere provinciale.

Buona partenza comunque per la lista proposta da Fratelli d’Italia a sostegno della candidatura a sindaco di Monica Gambardella che ha raccolto nella mattinata di sabato 20 aprile davanti al Roverella, in poco più di un paio d’ore, circa 220 firme.

L'elenco completo dei 30 nomi dei candidati consiglieri della lista targata Fratelli d'Italia ancora non si conoscono tutti, visto che verranno resi noti, come afferma lo stesso coordinatore locale, Bartolomeo Amidei, la settimana subito dopo Pasqua.


Di sicuro la lista depositata sarà a 30 nomi tra cui spiccano quelli dell'ex consigliere Alberto Borella e Giacomo Sguotti, qualche nostalgico in vena di riprovare l'esperienza di Palazzo Nodari come Claudio Boreggio e Renzo Bellinello, Aniello Piscopo tramite la compagna, e tante nuove promesse come l'avvocato Elena Perini e l'immobiliarista Andrea Fiocchi.

“Stamattina c’è stata la dimostrazione di un forte interesse nel venire a firmare e a sottoscrivere la lista di candidati” ha detto Amidei che è rimasto particolarmente sorpreso per il numero di firme raccolte. “E’ andata oltre ogni aspettativa. La gente vedeva il simbolo e si fermava a chiedere anche perché siamo nuovi. Fratelli d’Italia infatti si presenta per la prima volta alle amministrative di Rovigo con una propria lista e questo è motivo di soddisfazione. Abbiamo fatto una lista di persone capaci che possono esprimere un valore aggiunto agli amministratori che si andranno a formare, sperando di essere amministratori di maggioranza. Riteniamo che la nostra presenza possa assumere forte significato perché all’interno abbiamo persone di esperienza ma anche nuove che ce l’hanno nel mondo del lavoro”.

Quindi il primo “banco di prova” è andato sostanzialmente per il partito che, vista la bella giornata di sole, temeva un basso interesse o un flop. “Questo risultato ci ha dato la carica e molto entusiasmo”.


 
Articolo di Sabato 20 Aprile 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it