Condividi la notizia

BASEBALL SERIE B

Doppia sconfitta per i rossoblù 

L'Itas Assicurazioni Baseball Softball Club Rovigo cede a Reggio Emilia

0
Succede a:

REGGIO EMILIA - Trasferta sfortunata a Reggio Emilia per l'Itas Assicurazioni Baseball Softball Club Rovigo. La sfida di sabato 20 aprile contro il Palfinger Reggio Rays, valida per il secondo turno del girone B del campionato di Serie B, ha confermato tutte le insidie e preoccupazioni della vigilia, chiudendosi con un doppio successo dei padroni di casa. Gara uno è terminata 14-1, gara due 11-6. Sfumato l'obiettivo rossoblù di portare a casa almeno una vittoria dal prestigioso Stadio "Caselli". Ma il cammino del roster del manager Fidel Reinoso è appena iniziato e dopo la pausa pasquale in Tassina si lavora già per tornare sul diamante a caccia di punti già dal prossimo fine settimana.

La prima sfida contro gli emiliani ha visto Rovigo partire con Pietrogrande sul monte di lancio. Subito prolifiche le mazze biancorosse che hanno propiziato due passaggi sul piatto in ognuna delle prime tre riprese. Purtroppo per i polesani è stato solo un antipasto, visto che nel quarto e quinto inning sono arrivate altre otto corse vincenti dei padroni di casa. La squadra rossoblù, che nel frattempo aveva alternato sul monte Foli, De Marchi e Cherubin, ha risposto solo con il classico punto della bandiera, colto al quarto turno di battuta. Il sipario sull'incontro è calato già al settimo inning sul 14-1. 

Più convincente l'avvio rodigino in gara due, giocata in notturna alle 20.30. Enrico Crepaldi ha lasciato a secco i battitori avversari nelle prime tre riprese. Nel terzo turno di battuta Rovigo ha tentato l'allungo grazie ai punti messi a segno da Reyes e Foli, ma la reazione di Reggio Emilia è stata immediata. Con una quarta ripresa da quattro punti i biancorossi hanno firmato il sorpasso, allungando ulteriormente alla quinta e alla sesta. L'attacco rodigino è riuscito a riprendersi solo all'ottavo inning, che ha visto passare a casa base Frigato, Chacon, Schibuola e Rondina. Una reazione tardiva, che il Palfinger ha controllato senza troppi problemi mettendo a sua volta a referto altri tre punti e chiudendo gara due sull'11-6 al nono inning. In casa rossoblù l'attenzione resta focalizzata soprattutto sul box di battuta: anche la trasferta emiliana ha confermato le difficoltà emerse nel primo turno di campionato ma si lavora sodo per trovare il bandolo della matassa e nel roster rossoblù la fiducia non manca.

Articolo di Martedì 23 Aprile 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it