Condividi la notizia

MOTORI

Niente Elba per Mondin

Il pilota adriese, archiviato lo stop forzato durante le prime battute del Mille Miglia, si vedrà costretto a saltare anche il secondo atto del Campionato Italiano WRC 2019.

0
Succede a:

ADRIA (RO)  – Il 2019 doveva essere l'anno della consacrazione ma, sino a questo momento, sembra che la dea bendata abbia deciso di rimettere nel cassetto i sogni di tripletta, nel Campionato Italiano WRC, per Michele Mondin. Il pilota adriese, due volte tricolore consecutive in carica tra le piccole del gruppo A, dopo aver masticato amaro nel primo atto della serie, tenutosi al Rally Mille Miglia, si vede servito sul piatto un altro boccone molto difficile da ingoiare.

Il ritardo nella consegna di alcune componenti, della nuova Citroen Saxo Kit Car, hanno portato una dilatazione nelle tempistiche di allestimento, il tutto tradotto in un ritiro forzato della propria partecipazione all'imminente Rally Elba.

Un avvio in salita per il portacolori di GDA Communication, il quale si vedrà costretto a segnare un altro, pesante, zero nello score stagionale, mettendo in seria discussione la possibilità di riportare in Polesine l'alloro nazionale.

“Prima di tutto voglio ringraziare di cuore lo staff di Assoclub Motorsport” – racconta Mondin – “perchè stanno mettendo il cuore nella preparazione della nostra nuova vettura. Purtroppo, per colpe non imputabili a loro, i ritardi nelle consegne di alcuni pezzi ci stanno penalizzando parecchio. Escludendo la sfortunata apparizione del Mille Miglia questo Elba ci serviva per ritrovare le giuste motivazioni ed iniziare la rincorsa al primato. Invece saremo costretti a starcene in divano ad attendere il risultato dei nostri avversari. Una situazione davvero pesante perchè due zeri nella classifica si faranno sentire parecchio. Non avremo più margini di errore.”

Il repentino cambio di scenario sta portando Mondin a valutare, con accuratezza massima, le scelte da operare per il prossimo futuro, fermo restando la volontà di essere presente al via, a tutti i costi, del prossimo Rally del Salento, terzo round del Campionato Italiano WRC. Per non tralasciare nulla al caso l'adriese, non appena sarà ultimata la nuova compagna di avventura, affronterà una o più uscite test nella consapevolezza di essere costretto a vincere, da qui a fine stagione.

“Su sei gare previste dal CIWRC” – sottolinea Mondin – “ritrovarsi già con due zeri non è una situazione piacevole. È vero, lo scorso anno abbiamo saltato il Rally della Marca e, alla fine, siamo riusciti a centrare il titolo, di rimonta. Si trattava però di una sola assenza mentre, in questo caso, siamo già a quota due. Aspetteremo gli esiti del Rally Elba, cercando di vedere come si comporteranno i nostri diretti rivali. Poi decideremo cosa fare ma, ad oggi, il nostro unico obiettivo è quello di riuscire a partire dal Rally del Salento. Sulla carta dovremmo riuscirci ma, siamo consapevoli, saremo obbligati a vincere. È una sfida quasi impossibile ma siamo pronti ad accettarla. Non vogliamo mollare proprio ora ed il sogno della tripletta, seppur si stia allontanando, non ce lo vogliamo far sfuggire. Speriamo di farcela. Daremo il massimo.”

Articolo di Martedì 23 Aprile 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it