Condividi la notizia

GIACCIANO CON BARUCHELLA

Festa per grandi e piccini, ben 209 iscritti 

Aquiloni in volo e gioia nei bimbi accorsi numerosi con i genitori all’edizione 2019 negli impianti sportivi di Zelo a Giacciano con Baruchella (Rovigo)

0
Succede a:

GIACCIANO CON BARUCHELLA (RO) - Grande successo per l’edizione 2019 della Festa degli Aquiloni allestita presso gli impianti sportivi di Zelo a Giacciano con Baruchella con l’esplicita finalità di sostenere la Scuola dell’Infanzia San Giuseppe. 

La manifestazione si è svolta con il patrocinio dell’Amministrazione comunale, quest’anno splendidamente rappresentata da parecchi membri del Forum Giovani GiBiZeta, in collaborazione con l’Unità Pastorale di Baruchella-Giacciano-Zelo, la As Bentivoglio, la Sezione Avis di Zelo. Ma sono molte le persone che si sono generosamente spese e in aiuto sono arrivati anche volontari dalla Nuova Zelandia e dal Circolo Noi di Baruchella e un gruppo di signore locali davvero piene di sprint e simpatia.

Gli iscritti alla manifestazione sono stati 209 (+ 62% rispetto alla precedente manifestazione) per non parlare del numero dei presenti (la gente del posto diceva: ”mai vista tanta gente così al “campin”!).

E’ stato bello vedere la presenza gioiosa di intere famiglie che, in una giornata baciata dal sole, si sono divertite insieme ai loro figli a far volare gli aquiloni e a banchettare con una ottima e abbondante grigliata.   Non è mancata la presenza di nomi noti nel mondo degli  aquiloni.

Nella verde cornice dei campi sportivi di Zelo a fare clima di festa c’erano anche la bancarella dei dolciumi e il chioschetto dei gelati, oltre ad un piccolo “mercatino di solidarietà” sempre a favore della Scuola Materna.

I giudici  hanno visitato il campo di gara per ben tre volte e alla fine hanno stabilito che i primi  classificati per altitudine sono stati: 1° classificato: Suor Paola (della comunità delle Suore Elisabettine di Baruchella), 2° classificato: Emma e Alice Cavallaro, 3° classificato: Massimo Cavicchioli 

Tutti e tre premiati con coppa e cesto con salumi, formaggio, vino e pane biscotto.  Sono stati premiati con medaglia, sempre per altitudine, altri 7 partecipanti, dal 4° al 10°.

Gli organizzatori hanno predisposto anche un premio per l’aquilone dalla soluzione tecnica più originale, assegnato a Gianfranco Brigato che si è presentato con un bellissimo veliero.

Inoltre premi per i gruppi più numerosi: al primo posto la Scuola dell’Infanzia San Giuseppe con 72 iscrizioni, secondo gruppo quello dei bambini di 1° Elementare con 15 iscrizioni e terzo il Gruppo Cudrillà con 12 iscritti.

Molti altri hanno ricevuto un premio assegnato con l’estrazione finale a cui si aveva diritto con la semplice iscrizione.

Prima delle premiazioni, un doveroso ricordo del “nonno aquilonaro” Bruno Ottoboni, improvvisamente scomparso a pochi giorni dalla festa dello scorso anno; una targa a memoria della sua generosa persona è stata donata dagli organizzatori alla famiglia, rappresentata dal figlio Luca.

Articolo di Lunedì 6 Maggio 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it