Condividi la notizia

CICLISMO

Stella d’oro al merito sportivo 

Il Coni Nazionale ha conferito la stella d’oro al merito sportivo a Vittorio Gasparetto fondatore del Gc Bosaro Emic (Rovigo)

0
Succede a:

VERONA - Motore inesauribile del ciclismo in Polesine, Vittorio Gasparetto, tra i fondatori del gruppo ciclistico Bosaro Emic, è stato premiato il 7 maggio al Galà dello Sport Veneto presso la sala Domus Mercatorum della Camera di Commercio di Verona, con la stella d’oro al merito sportivo. Tante le autorità presenti all’evento, dall’assessore regionale allo Sport Cristiano Corazzari, all’ex assessore del comune di Rovigo Andrea Bimbatti, il numero uno del Coni Veneto Gianfranco Bardelle e quello provinciale Lucio Taschin.

Attualmente è componente della commissione Giovanile Nazionale della Federazione Ciclistica Italiana, in passato Vittorino Gasparetto aveva già ricevuto diverse benemerenze e onorificenze. Distinzione al Merito del Ciclismo Federale di Bronzo rilasciata dalla Federazione Ciclistica Italiana in data 11 gennaio 1997; Diploma di Benemerito della rotaia in data 10 ottobre 1998; Onorificenza di Cavaliere Omri in data 27 dicembre 1999; Distinzione al Merito del Ciclismo Federale d’Argento rilasciata dalla Federazione Ciclistica Italiana nel 2001; Onorificenza della “Stella di Bronzo al Merito Sportivo” rilasciata dal Coni in data 28 settembre 2002; Onorificenza della “Stella d’Argento al Merito Sportivo” rilasciata dal Coni in data 27 luglio 2010; Onorificenza della “Stella d’Oro al Merito Sportivo” rilasciata dal Coni in data 11 luglio 2018;

Onorificenza  di  Commendatore  Omri il 2 giugno 2013;  Distinzione al Merito del Ciclismo d’Oro rilasciata dalla Federazione Ciclistica Italiana il 14 Gennaio 2017 in occasione dell’Assemblea nazionale svoltasi a Rovereto (Trento).

Dal 1977 socio fondatore e presidente del Gruppo Ciclistico Bosaro Emic, dal 1984 al 1988 membro della Commissione Tecnica Amatoriale presso il Comitato Regionale Veneto della Fci,

dal 1988 al 1992 presidente Provinciale, per la Provincia di Rovigo, della Federazione Ciclistica Italiana, dal 1992 al 1996 presidente provinciale, per la Provincia di Rovigo, della Federazione Ciclistica Italiana, dal febbraio 1995 membro del Panatlhon Club di Rovigo in qualità di socio aderente alla Federazione Ciclistica Italiana

Dal 1996 al 2000 presidente provinciale, per la Provincia di Rovigo, della Federazione Ciclistica Italiana, nel 2001 Commissario Straordinario a tempo determinato (sino alle successive elezioni avvenute nel medesimo anno), per la Provincia di Rovigo, della Federazione Ciclistica Italiana.

Dal 2009 consigliere Regionale Veneto della Federazione Ciclistica Italiana (scadenza mandato nel 2012), dal 2013 componente Commissione Nazionale Settore Giovanile della Federazione Ciclistica Italiana del Progetto Pinocchio.  (scadenza mandato 2016), dal 2015 (18/02/2015) Consigliere Regionale Veneto della Federazione Ciclistica Italiana (scadenza mandato nel 2016) A seguito dimissioni del Consigliere Rudy Mosole e della rinuncia dei Sig.ri Bonin e Agricola.

Dal 2017 Consigliere Regionale Veneto della Federazione  Ciclistica Italiana con delega:  al settore giovanile - scuola e sicurezza. (scadenza mandato nel 2020).     

Dal 2017 Componente Gruppo di lavoro per il “Progetto Pinocchio e Sicurezza Stradale” nella  Commissione Nazionale Settore Giovanile della Federazione Ciclistica Italiana. (scadenza mandato 2020).

Nel 1996 organizzatore della partenza del 26° Giro Ciclistico d’Italia Internazionale per dilettanti under 23 da Rovigo. Nel 1998 organizzatore dell’arrivo dell’8° tappa del 28° Giro Ciclistico d’Italia Internazionale per dilettanti under 23 a Bergantino. Nel 1998 organizzatore della partenza della 9° tappa del 28° Giro Ciclistico d’Italia Internazionale per dilettanti under 23 da Bergantino (Ro). Nel 2001 presidente del Comitato Organizzatore dell’arrivo di tappa del Giro d’Italia Professionisti a Rovigo. Nel 2010 Promotore ed organizzatore per la provincia di Rovigo della tappa polesana del “Giro Donne” manifestazione internazionale di ciclismo femminile. Nel 2011 Promotore ed organizzatore per la provincia di Rovigo della tappa polesana “Rovigo – Rovigo” della “Coppi e Bartali”, manifestazione di ciclismo professionista. Nel 2016 Componente Comitato organizzatore per la provincia di Rovigo della tappa polesana del “Giro Donne – Montagnana Pd – Lendinara Ro”  manifestazione internazionale di ciclismo femminile

Da anni corresponsabile del progetto “Pinocchio In Bicicletta” (progetto teso alla conoscenza ed al rispetto delle norme stradali e di comportamento fino a sottolineare la valenza educativa ed i valori trasmessi dallo sport in genere e dal ciclismo in particolare. Un mix pedagogico che non è circoscritto alla sola educazione stradale ma che coinvolge molteplici aspetti formativi) organizzato dalla società Emic di Bosaro nelle scuole primarie di molti comuni della Provincia di Rovigo.

Dal 2012 il progetto “Pinocchio In Bicicletta”, inserito nel progetto “Tandem” dalla Federazione Ciclistica Italiana e grazie al patrocinio del Ministero dell’Università e della Ricerca, si è evoluto nell’attuale progetto “Sicuramente In Bici” e progetto Icaro 16 della Polizia di Stato di cui Rovigo rappresenta una delle otto province pilota d’Italia.

Fautore ed organizzatore di incontri pubblici per la promozione dei valori dello sport attraverso l’intervento di campioni del mondo del ciclismo professionistico quali Alfredo Martini, Franco Ballerini, Renato Di Rocco, Massimo Ghirotto, Moreno Argentin e numerosi altri.

 

Articolo di Giovedì 9 Maggio 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it