Condividi la notizia

RUGBY PERONI TOP12

Marcato: “Rovigo ha dimostrato di essere più forte”

Scucito lo scudetto sul petto al Battaglini il tecnico del Petrarca Padova, Andrea Marcato, dà una lezione di stile facendo i complimenti al Rovigo

0
Succede a:

ROVIGO - Lucidità, competenza, e mai una parola fuori posto. Andrea Marcato, tecnico del Petrarca Padova, non cerca scuse, non le vuole nemmeno dopo la sconfitta contro una FemiCz Rovigo che da novembre ha cambiato marcia.

leggi la cronaca FemiCz Rovigo - Petrarca Padova 18-9
leggi l'articolo su Joe Van Niekerk
leggi l'intervista a Leo Mantelli
leggi le interviste a Zambelli e Favaretto
leggi l'intervista ad Andrea Marcato
leggi le parole di Ferro, Barion, Properzi e Cioffi
leggi l'intervista a Umberto Casellato
leggi l'articolo sulla Rugby Rovigo del '79

Padova si è scucito lo scudetto dal petto, e lo ha fatto a Battaglini, un dolore non da poco. “Lo sport è fatto così, complimenti al Rovigo. A me dispiace per noi . spiega Andrea Marcato - ma su sei partite che abbiamo giocato quest’anno Rovigo ne ha vinte tre, due pareggi e una noi, è evidente che sono stati più forti. Mi spiace ma va riconosciuto, l’ho detto anche ai ragazzi, se dentro di noi speriamo di aver dato il cento per cento va bene, è giusto così. Il problema nasce se dentro di noi pensavamo di poter fare qualcosa di diverso, però per quello che ho visto quest’anno Rovigo ha dimostrato di essere superiore”.

L’ex azzurro, dopo la strabiliante stagione 2017-2018, esce di scena a testa alta. “Nel secondo tempo i rossoblù sono stati bravi - ha ammesso Marcato - anche la strategia è stata quella giusta, han lavorato sicuramente meglio in touche rispetto alla scorsa settimana, quando nel secondo tempo hanno cambiato la prima linea la differenza si è vista. Non è stata una partita spettacolare, posso recriminare un po’ il fatto che nel primo tempo abbiamo avuto due opportunità dentro i 22 e le abbiamo gestite male”.

Ora la finalissima a Calvisano, partita unica che si giocherà alle 17 e 45 sabato 18 maggio. “Da spettatore della finale credo che come Xv di partenza Rovigo è più forte - ha commentato Andrea Marcato - però credo che la solidità e la completezza della rosa di Calvisano sia maggiore. Vediamo come sarà il campo, sarà una bella partita e se Rovigo parte con l’idea di non avere ansie potrebbe farcela, anche se essendo in casa del Calvisano vedo favoriti bresciani. Non è male fare la finale con meno pressione anche se ovviamente si giocherà abbastanza sulla mischia e sulla difesa con Calvisano. Sarà una bella sfida e come sempre si giocherà davanti, Rovigo deve avere buoni palloni perché secondo me come trequarti sono superiori”. 

Articolo di Domenica 12 Maggio 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it