Condividi la notizia

ARTE BADIA POLESINE (ROVIGO)

Badia Polesine e San Benedetto Po sempre più vicine grazie alla tela del Bonsignori

Importante trasferta in terra mantovana del Sodalizio Vangadiciense per l’esposizione della tela badiese alla prossima mostra Il cinquecento a Polirone - Da Correggio a Giulio Romano

0
Succede a:

SAN BENEDETTO PO (Mantova) - Sabato 4 maggio, il Sodalizio Vangadiciense è stato ospite a San Benedetto Po per un confronto di studio tra il Cenacolo di Leonardo da Vinci e il Cenacolo di Girolamo Bonsignori, collaborando a un’iniziativa “molto interessante” come l’ha definita il vicepresidente Paolo Aguzzoni. L’incontro si è svolto a San Benedetto Po, località dove in origine il Cenacolo di Girolamo Bonsignori, ora di proprietà del Comune di Badia Polesine, era stato dipinto e collocato nel refettorio del monastero polironiano (fondato nel 1007 da Tedaldo di Canossa, nonno della celebre contessa Matilde). 

Il Sodalizio Vangadiciense è stato protagonista nella parte finale dell’incontro quando Valentina Ferrari, del Polo museale regionale della Lombardia ha tenuto una relazione sul tema: “Similitudini fra il Cenacolo di Leonardo e l’Ultima Cena di Gerolamo Bonsignori”. Valentina Ferrari formatasi con Ettore Vio, oggi impegnato nei progetti di recupero e riutilizzo della Vangadizza, ha tracciato una sintesi puntuale dei tanti significati del Cenacolo vinciano rilevando le molte similitudini con quello del Bonsignori

Ci sono elementi di correlazione storica e artistica fra le due opere ma “Quello del Bonsignori non è solo una copia del cenacolo leonardesco, esaminandolo è possibile notare alcune differenze non marginali come se il Bonsignori, volutamente, volesse differenziare alcuni personaggi dall’originale, ma anche lo scenario costituito da un atrio è diverso e il pavimento è molto più raffinato”. 

L’esperta ha altresì apprezzato il positivo accordo raggiunto fra il comune di San Benedetto Po e quello di Badia Polesine per il trasferimento, in prestito del Cenacolo che, quindi, potrà ritornare nella sua sede originaria in occasione della prossima mostra “Il Cinquecento a Polirone – Da Correggio a Giulio Romano”. 

Accordo confermato dall’assessore alla Cultura di San Benedetto Po, Vanessa Morandi. Nell’ambito dell’incontro è stata adombrata la possibilità che il Cenacolo del Bonsignori possa essere esposto a Milano in Santa Maria delle Grazie vicino a quello leonardesco. 

“Sarebbe un evento straordinario” ha commentato Aguzzoni che, sull’accordo fra i due comuni per il prestito della tela, è intervenuto per raccontare la vicenda dell’acquisizione del Cenacolo da parte del comune di Badia Polesine nel 1985. Aguzzoni ha anche ricordato il ruolo svolto del Sodalizio per arrivare al prestito della tela, che ora appare concreto, iniziato con la visita del primo maggio 2018 all’archivio Vangadiciense di Patrizia Piccagli e Maurizio Lapponi.

Ugo Mariano Brasioli

Articolo di Lunedì 13 Maggio 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Spettacoli e Cultura

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it