Condividi la notizia

RUGBY GIOVANILE

Galletti premiati al torneo Città di Treviso

Fine settimana da ricordare per il Frassinelle (Rovigo) che ha partecipato all’ex “Topolino” con grande entusiasmo

0
Succede a:

TREVISO - Minirugby del Frassinelle impegnato nell’ultimo week-and a Treviso per la partecipazione al 41° Torneo Città di Treviso ovvero l’ex “Topolino”. La società gialloblu è ritornata a casa con il Premio “Raccamari” assegnato alla squadra più giovane del torneo e il 7° posto dell’Under 12 che equivale ad una vittoria finale.

Estremamente soddisfatto il direttore sportivo del Minirugby Stefano Cecchinello alla conclusione della manifestazione: “Torniamo dal 41° Torneo Città di Treviso motivati più che mai a proseguire sulla strada intrapresa da anni che vede i bambini e ragazzi al centro del nostro progetto con l'intento di farli innamorare del Rugby, facendo vivere loro esperienze come questa. Le attese della vigilia sono state pienamente soddisfatte, bastava guardare gli occhi di tutti i bambini che hanno partecipato, degli accompagnatori, degli educatori e dei genitori che ininterrottamente li hanno incitati sostenendoli sabato e domenica per vedere la magia e l'emozione che trasmette questo evento.

Il meteo non ha aiutato mettendo a dura prova atleti, educatori e tifosi con pioggia, freddo e fango, ma da veri rugbisti nessuno ha mollato fino alla fine del Torneo. Esemplari correttezza ed educazione di tutti, atleti e genitori così come la condivisione con avversari e tifosi delle altre società nel terzo tempo.

Tutte le under hanno migliorato i piazzamenti dello scorso anno e questo ci fa molto piacere, ma quello che ci rende maggiormente orgogliosi sono i costanti progressi dei bambini/ragazzi che mettono in pratica gli insegnamenti degli educatori.

Ritengo che lo staff tecnico del Frassinelle, gestito ottimamente dal nostro responsabile tecnico Denis Zanconato, sia di assoluto valore e i risultati dentro e fuori il campo lo dimostrano pienamente.

Anche in questa occasione, tenendo fede ai nostri principi, abbiamo schierato le formazioni in base all'impegno ed alle presenze ad allenamenti e partite dei giovani atleti e non privilegiando i "più forti", perché vogliamo che i nostri Galletti crescano nella consapevolezza che è il lavorare sodo a pagare nello sport come nella vita.

L’Under 6, composta quasi totalmente da bambini di 4 anni (ad eccezione di 2), ha ricevuto il Premio ‘Raccamari’ come squadra più giovane del torneo, ma la giovane età e la ovvia inferiore fisicità, rispetto a bambini di un anno più grandi, non ha impedito alla squadra di classificarsi 21° su 60 formazioni dimostrando tutta la grinta dei piccoli Galletti, per niente impauriti da avversari fisicamente più dotati.

Ad Ottobre quando questo gruppo ha iniziato, lo sconforto dei genitori era evidente vedendo questi cuccioli spaesati in campo vagare senza capire dove si trovavano o cosa stavano facendo, paragonandoli ai bambini di altre squadre già al secondo anno di categoria.

Ricordo papà e mamme che ci chiedevano "ma giocheranno mai come gli avversari?" e noi che li invitavamo ad avere pazienza a non confrontarli agli altri e di guardare i progressi dei loro figli. Grazie al prezioso lavoro delle educatrici Natascia Coltro e Federica Breda, a distanza di soli sei mesi, oggi i nostri galletti danno del filo da torcere a chiunque. Bravi, bravi, bravi!

L’Under 8 degli educatori Barbara Brugnoli, Francesco Callegaro, Nicola Piscopo e Alessandro Orlando è arrivata 25° su 86 squadre evidenziando un'attitudine al combattimento ed alla contesa del pallone che ad inizio stagione non era così scontata.

Il gioco di squadra è stato l'arma dei piccoli atleti che hanno segnato più mete di tutti nel girone di qualificazione con un gioco veloce e frizzante con giocate rapide sostenendosi in ogni partita. Impressionante la crescita di tutto il gruppo ed i progressi di alcuni bambini che nei mesi scorsi restavano marginali all'azione e che ora sono protagonisti del gioco. Questo è il vero successo degli educatori!

L’Under10 di Sergio Malaman e Silvia Nalin si è classificata 17° su 84 formazioni superando formazioni molto forti e blasonate. Dopo essersi qualificati al primo posto nel girone, solo un calo di concentrazione nella seconda fase ha impedito ai giovani galletti di entrare tra le prime 10 del Torneo. Ottime prove in tutte le gare subendo pochissime mete e mostrando un bel gioco. Avvincente lo scontro perso con il Petrarca, poi finalista del torneo, con una prova di orgoglio encomiabile. 

Un ringraziamento ad Aaron Anouer, giocatore del Badia, che voleva fortemente partecipare a questo evento e che ha vissuto con i nostri ragazzi under 10 questa bellissima esperienza. Grazie al Rugby Badia per averlo permesso, autorizzandolo a giocare con noi!.

Under 12 che si posiziona 7° su 79 squadre confermando gli ottimi risultati ottenuti nei vari tornei con il 4° posto di San Donà e di Pieve di Cento ed il 6° posto al torneo Amatori Parma. Avvincente la prima giornata con un gioco spumeggiante e rapido che frutta 7 vittorie ed un pareggio con la Benetton "A" padrona di casa, che vale il primo posto nel girone. Il maltempo di domenica ed un po’ di stanchezza hanno impedito ai ragazzi di Pierpaolo Tellarini e Diego Salvan di ripetersi nella seconda giornata, sfoderando comunque prove di carattere e confermando con il risultato finale di essere di diritto tra le prime 7/8 squadre a livello nazionale.

Ricordo che questa formazione è composta per oltre due terzi da bambini nati nel 2008 al 1° anno nella categoria che resteranno anche il prossimo anno e ci daranno sicuramente molte altre soddisfazioni. 

Under 14 che per la prima volta partecipa alla competizione e si piazza al 19° posto su 35 formazioni e che dimostra tutto il suo valore e i progressi esibiti nel corso dell'anno. Molto bravi i ragazzi di Mirco Visentin e Giuseppe Mortella che hanno vinto quasi tutte le partite, perdendone un paio subendo una sola meta e con un pizzico di fortuna in più potevano arrivare sicuramente tra le prime 8.

Hanno giocato con noi Nicola Bolognini, Matteo Milan e Marco Ravanelli della Rugby Rovigo che con i nostri giocatori del Frassinelle hanno vissuto questa indimenticabile esperienza.

A tutti i ragazzi vanno i miei ringraziamenti e quelli della Società per la disponibilità, l'impegno e la grinta messa in campo in ogni partita, così come ringrazio la Monti Rugby Junior per aver autorizzato i propri ragazzi a giocare con noi.

Semplicemente fantastici i volontari del terzo tempo che come sempre non si sono risparmiati per accogliere e rifocillare atleti, genitori e staff, sfidando delle condizioni climatiche a dir poco avverse. Grazie a tutti gli attori protagonisti e non per queste indelebili emozioni”.

Articolo di Mercoledì 15 Maggio 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it