Condividi la notizia

ADRIA

Il bando che seleziona i migliori progetti per l’estate 

Le associazioni che intendono organizzare eventi estivi con la partecipazione del Comune devono vincere il bando, lo ha annunciato l’assessore Marco Tosato

0
Succede a:

ADRIA (ROVIGO) - “Sarà pubblicato in questi giorni l’avviso pubblico per l’assegnazione dei contributi economici a sostegno di progetti da realizzare nel corso della prossima estate per la valorizzazione musicale, culturale, artistico, ricreativo e sportiva. Un bando che vuole favorire nuovi impulsi ai sodalizi che quotidianamente si adoperano per fare vivere la città di Adria e le sue frazioni”. A darne notizia l’assessore del comune di Adria, Marco Tosato.

“Si tratta di un’iniziativa – precisa il consigliere Federico Paralovo - che vuole premiare la collaborazione in rete tra associazioni che presenteranno un proprio progetto che coinvolgerà il territorio adriese. Sodalizi, capaci  insieme, di creare occasioni di sviluppo e coinvolgimento di nuovi volontari e di nuove esperienze”.

Il bando, alla sua prima edizione permette di rispettare le normative di trasparenza vigenti per le associazioni  e i rapporti che instaurano con le pubbliche amministrazioni, ma soprattutto intende stimolare l’innovazione, valorizzando le rete di soggetti che sapranno coinvolgere diverse tipologie di pubblico, rendere partecipi le frazioni, fare aggregazione con più realtà del territorio per eventi che verranno organizzati dal 21 giugno al 31 agosto di quest’anno. Un progetto per il quale il Comune concederà al gruppo aggiudicatario del bando, il finanziamento  fino al 50% della copertura delle spese collegate all’esecuzione del progetto proposto, il patrocinio e l’uso gratuito dei locali di proprietà comunale (escluso il teatro e i locali annessi).

Nel bando saranno elencati i criteri qualitativi ed organizzativi per l'assegnazione dei punteggi che determineranno la classifica dei progetti proposti dai sodalizi partecipanti  e quindi l’assegnazione al vincitori.

I contributi saranno erogati a seguito di presentazione della documentazione fiscale. Non saranno considerate spese ammissibili, le documentazioni giustificative intestate a soggetti diversi dall’associazione capofila o dai suoi partner di progetto, tantomeno i costi non direttamente imputabili all’esecuzione dell’iniziativa.

“I dettagli del bando, oltre ad essere riportati nell’avviso pubblico, saranno presentati in una prossima conferenza stampa e illustrati nei dettagli in commissione e alla prossima riunione delle consulte” affermano di concerto l’assessore Marco Tosato e il consigliere Federico Paralovo.

 

 

Articolo di Venerdì 17 Maggio 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it