Condividi la notizia

TEATRI DEL VENETO

Il teatro impazza, Arteven in crescita. Zuin: "La Regione faccia chiarezza sui ruoli con Teatro Stabile"

Assemblea soci di Arteven a Mestre, il circuito multidisciplinare che distribuisce spettacoli. Votato il bilancio 2018. Il presidente Zuin: "Parametri pubblici ma la velocità dei privati"

0
Succede a:

MESTRE - Arteven si è radunata con i suoi 80 soci per l’assemblea annuale. E’ successo il 16 maggio a Mestre, nella sede regionale di Villa Settembrini. Arteven è l’associazione regionale che circuita gli spettacoli nei teatri veneti. Si tratta della prima assemblea della presidenza di Massimo Zuin, eletto a dicembre 2018, alla presenza del suo cda: Silvano Guarda, Giorgio Pavan, Pierangelo Molena e Irene Lissandrin. Maria Teresa De Gregorio, in rappresentanza della Regione del Veneto, ha portato il saluto dell’assessore Cristiano Corazzari e ha sottolineato come il Circuito Arteven rappresenti un esempio virtuoso di sistema che ha creato in Veneto una importante rete di Teatri a sostegno della cultura, “Il più grande e il migliore circuito nazionale” ha detto. Il presidente Zuin ha illustrato alla rappresentanza dei circa 80 soci i risultati dell’attività 2018 del Circuito Multidisciplinare del Veneto: 289.262 presenze complessive per 1.081 spettacoli di cui 433 di prosa, 101 di danza, 268 per scuole e famiglie, 50 musicali e 94 di circo contemporaneo, si aggiungono 31 attività laboratoriali e 104 lezioni spettacolo organizzate in 133 rassegne teatrali, “operiamo con i parametri del pubblico, ma con la velocità dei privati” ha commentato.

Zuin ha ricordato quanto riportato sulla stampa regionale relativamente alle dichiarazioni del presidente del Teatro Stabile del Veneto sulle problematiche che riguardano i Teatri di Treviso, Rovigo e Verona. L’assemblea ha concordato sulla necessità che la Regione del Veneto, in qualità di socio di entrambe le Istituzioni, Teatro Stabile e Circuito Arteven, confermi le funzioni dei due organismi, il primo vocato alla produzione di spettacoli l’altro alla distribuzione sul territorio regionale. L’assemblea dei soci ha auspicato la sottoscrizione di un accordo tra le parti per rafforzare la crescita e la differenziazione dell’offerta e dei consumi culturali così come previsto dalla nuova legge regionale recentemente approvata. Tra gli interventi quello di Gianfranco Gagliardi di Teatri e Umanesimo Latino – associato di Arteven - che per 18 anni ha gestito il Teatro Comunale di Treviso che ha ribadito il positivo rapporto di questi anni con Arteven ed ha ringraziato la direzione di Pierluca Donin per “il sostegno dato alla programmazione delle stagioni di prosa e danza, che si sono susseguite sempre con dati in crescita”. L’assessore di Lendinara Francesca Zeggio ha ringraziato Arteven per la fattiva collaborazione di questi anni e per i positivi risultati raggiunti. 

L’assemblea infine ha approvato il bilancio e ha sottolineato l’importanza del ruolo di Arteven quale soggetto sul quale le amministrazioni pubbliche possano contare al fine della realizzazione di una rete i teatri che ottimizzando i costi mantiene una altissimo livello qualitativo che viene apprezzato dagli spettatori. 

Articolo di Sabato 18 Maggio 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Spettacoli e Cultura

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it