Condividi la notizia

#elezioniROVIGO2019

Concretezza Cinquestelle: la risposta sul Tribunale è forte e chiara

Francesca Businarolo porta a Rovigo lo stato dell'arte dell'ipotesi trasferimento del Tribunale al Censer. "Non se ne fa nulla, rimane dov'è e verrà ammodernato"

0
Succede a:
ROVIGO - Francesca Businarolo, presidente della commissione Giustizia alla Camera dei deputati, a Rovigo al fianco del candidato sindaco Cinquestelle Mattia Maniezzo, in risposta alla sollecitazione pervenuta dal presidente dell'Ordine degli avvocati di Rovigo Giampietro Berti è stata categorica: il tribunale rimmarà al suo posto naturale, ovvero in centro storico nella sua sede odierna.

Da una parte l'accentramento delle funzioni nei tribunali "sopravissuti" alla riforma, dall'altra i desiderata del presidente Angelo Risi e le polemiche, infine, della politica alle prese con una campagna elettorale per le amministrative del capoluogo, ormai agli sgoccioli.

"Da quando è stato sollevato il problema del Tribunale, il Movimento 5 Stelle di Rovigo e il candidato sindaco Mattia Maniezzo, raccogliendo l'appello dei cittadini e dell'Ordine degli avvocati di Rovigo, hanno coinvolto la presidente della commissione Giustizia, la candidata 5 Stelle Francesca Businarolo, per cercare una soluzione, affinché lo stesso non venga trasferito, viste le problematiche che tale trasferimento avrebbe comportato", scrivono in una nota ufficiale i Cinque Stelle di Rovigo.

Businarolo, nell'incontro avvenuto nella giornata di sabato 18 maggio in sala Gran Guardia di Rovigo, ha sciolto ogni dubbio in merito: il Tribunale resterà dove si trova. "Verranno attivati dei fondi specifici per la sistemazione dello stesso" ha aggiunto.

"Ieri sera alle 20.30 ho ricevuto la telefonata dagli uffici del Ministero - ha raccontato Francesca Businarolo - che mi hanno dato risposta alla richiesta di conoscere lo stato dell'arte dell'idea di trasferimento del tribunale di Rovigo. La risposta è semplice: non si sposta dal centro. Il tribunale non si sposterà. Mi hanno confermato che sono già state avviate procedure per ammodernarlo ed ampliarlo, ma nella ubicazione attuale. Per quanto riguarda invece il trasferimento dell'Ipm di Treviso, ovvero l'Istituto penitenziario minorile, siamo già oltre la fase di avvio della procedura che lo porterà a trovare spazi nell'ex casa circondariale di Rovigo".

Non è quindi escluso che i due progetti potranno viaggiare sullo stesso binario, visto che lo spazio destinato alla carcerazione minorile è per solo 14 detenuti.
Una cosa comunque è certa: il tribunale di Rovigo non si sposterà e rimarrà, rivisto e corretto, dove è ora.
Articolo di Sabato 18 Maggio 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it