Condividi la notizia

AMARCORD BADIA POLESINE

Una messa e una rimpatriata ricordando la gloria delle Acciaierie badiesi

Il 25 maggio gli ex dipendenti del motore economico di Badia Polesine si riuniranno per celebrare una messa per i colleghi scomparsi e una conviviale

0
Succede a:

BADIA POLESINE (Rovigo) - I più anziani ricordano quello che un tempo era un motore economico di Badia Polesine: Le Acciaierie badiesi, sorte nel 1961 che, negli anni più floridi, davano lavoro a 250 persone.

Poi sopraggiunse la crisi del settore e una lenta agonia, iniziata nel 2009 e conclusasi col fallimento, nonostante l’eroico tentativo di Tiziano Dorio legale rappresentante dell’azienda che preferì pagare i 95 dipendenti rimasti piuttosto che l’Iva.

All’epoca, infatti, Dorio aveva deciso di sospendersi lo stipendio, azzerare il tfr, non pagare l’Iva, alcune volte anche i contributi, pur di pagare prima di tutto i lavoratori della sua azienda di Badia ma tutto fu inutile, salvò l’onore (processato tre volte e tre volte fu assolto) ma dovette alzare bandiera bianca. Di quel complesso industriale esteso su un’area di 42.000 metri quadrati di cui 23.000 coperti, oggi non restano che i muri esterni.

Quel clima di solidarietà fraterna è tuttavia sopravvissuto al fallimento e, ogni anno, gli ex dipendenti reduci si ritrovano attorno al simbolo che incarna quello spirito: Nerina Tolio, recentissima benemerita del lavoro (LEGGI ARTICOLO).

Sarebbe la solita rimpatriata di veterani se il ricordo di quelle tristi vicende non li affratellasse velando gli occhi in un commovente abbraccio che si rinnoverà sabato 25 maggio, prima nella chiesa parrocchiale di San Giovanni Battista per il suffragio dei defunti colleghi e poi in un momento conviviale al ristorante Ai do compari.

Il gruppo fa sapere che chi volesse prenotare è pregato di farlo entro il giorno 20 maggio telefonando a Narciso Grandesso al numero 320/8137222 oppure a Sergio Rossi al numero 347/4464728.

Ugo Mariano Brasioli

Articolo di Domenica 19 Maggio 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it