Condividi la notizia

#elezioniROVIGO2019

Il 20 maggio arriva il vicesindaco di Padova per sostenere Edoardo Gaffeo

Arturo Lorenzoni discuterà di mobilità sostenibile e di bike-sharing assieme al candidato sindaco del centrosinistra

0
Succede a:

ROVIGO - Lunedì 20 maggio a sostegno del candidato sindaco del centrosinistra unito, Edoardo Gaffeo sarà a Rovigo il vicesindaco di Padova, Arturo Lorenzoni, una presenza politica forte che, come fanno sapere dal comitato elettorale, testimonia la volontà di rinsaldare un legame fra due città che, al di là dei campanilismi, hanno dinamiche comuni e necessità di interscambio.

Lorenzoni sarà alle 18 nella sede elettorale della coalizione di centrosinistra che sostiene il professore di politica economica all’università di Trento, ma da sempre residente a Rovigo.

“Basti pensare - nota Gaffeo - ai tanti pendolari che si muovono sull'asse Rovigo-Padova e per i quali è stata persa l'occasione dell'appalto unitario del servizio di trasporto pubblico extraurbano, con risparmi e maggiori corse, per colpa degli errori di quelle stesse persone di centrodestra che si presentano alle elezioni. E, tanto per citare un esempio che può sembrare banale ma che per chi si sposta in treno può rappresentare una grande comodità, Padova ha attivato il servigio di bike-sharing con l'operatore ‘Mobike’, che permette di prendere una bicicletta a noleggio con una semplice app e lasciarla dove gli fa più comodo. Se anche Rovigo attivasse la stessa convenzione, un pendolare potrebbe muoversi da casa alla stazione e dalla stazione al lavoro o all'università utilizzando una bici sempre disponibile”. 

L'incontro, in programma per le 18 nella sede del comitato elettorale di Gaffeo in piazza Vittorio Emanuele II, al quale parteciperà anche il consigliere regionale Piero Ruzzante, sarà l'occasione per confrontarsi su vari punti, a partire proprio da quello dei servizi e dei trasporti.

“Per una città con le caratteristiche che ha Rovigo, la mobilità è un tema fondamentale sia per migliorare la vita a chi si deve spostare, sia per rendere tutto più sostenibile e meno impattante sull'ambiente” ribadisce Gaffeo che spiega che lo schema politico che ha portato il centrosinistra a riconquistare Padova dopo i disastri del leghista Massimo Bitonci, con la vittoria di Sergio Giordani nel 2017, è analogo a quello che sostiene la sua candidatura, pronta a voltare pagina autenticamente dopo l'esperienza fallimentare di Bergamin a Palazzo Nodari.

Articolo di Domenica 19 Maggio 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it