Condividi la notizia

RUGBY

Tre scudetti in quattro campionati, Enrico Lucchin alle Zebre

Enrico Lucchin, scuola Rovigo, dopo il titolo nel 2016, e nel 2017 e 2019 con Calivisano, vestirà la maglia delle Zebre in Pro14

0
Succede a:

ROVIGO - Dopo Nicola Quaglio (LEGGI ARTICOLO),  Enrico Lucchin è stato l’atleta polesano dell’anno 2017 per RovigoOggi.it. Come Nicola Quaglio sarà il secondo rodigino a vestire la maglia di una formazione di Pro14 in pianta stabile e non da permit player. Non sarà il Benetton Treviso, ma le Zebre di Parma.

Cresciuto nelle giovanili rossoblù, un passaggio nell’Accademia "Ivan Francescato", ha vestito la maglia del Mogliano nella stagione 2014-15, per poi tornare a Rovigo. Al Battaglini ha conquistato lo scudetto (LEGGI ARTICOLO) Il 28 maggio 2016 collezionando 9 presenze (417 minuti) realizzando tre mete (Esordio nella prima squadra della FemiCz Rovigo, il 17 ottobre 2015 contro la Lazio, 46-14).

Nel campionato 2016-2017 la consacrazione da autentico protagonista a Calvisano. Sempre con la Lazio il suo esordio, ma con la maglia giallonera del club bresciano, dal 1° ottobre coach Massimo Brunello (altro polesano) praticamente non lo ha più tolto dalla formazione titolare, se non per un minimo turnover. Maglia numero 12 sulle spalle anche nella finale scudetto del 27 maggio 2017 (LEGGI ARTICOLO). Gioca tutta la partita, lo fa con grande maturità contro la sua Rovigo, al 30’ del primo tempo con la FemiCz Rovigo in vantaggio per 12-0 con la sua meta rimette in partita il Calvisano. Da lì in avanti il club bresciano costruisce la vittoria che vale il titolo tricolore (43 - 29). 

Ha vinto ancora lo scudetto sabato 18 maggio con la maglia del Calvisano contro la sua Rovigo (LEGGI ARTICOLO), tre scudetti in tre anni lo proiettano tra i giocatori più vincenti della città più ovale d’Italia. Un predestinato lasciato andare via da Rovigo troppo presto, coach Massimo Brunello lo ha valorizzato, Lucchin dopo l’infortunio al ginocchio, nella seconda parte di stagione è ritornato a livelli incredibili. Per lui ora si profila un futuro da professionista nel Pro14, le Zebre potrebbero anche consentirgli di vestire la maglia azzurra, proprio come Nicola Quaglio. 

Articolo di Lunedì 20 Maggio 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it