Condividi la notizia

#elezioniLENDINARA2019

I candidati consiglieri di Viaro promettono più sicurezza, sport e attenzione ai giovani

I rappresentanti di Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia in lista a Lendinara con Obiettivi Comuni, lanciano le loro proposte per la città

0
Succede a:

LENDINARA (Rovigo) - “Portare avanti idee insieme è più efficace”, così commentano i partiti che hanno voluto sostenere alle prossime elezioni comunali del 26 maggio la lista Obiettivi Comuni per il candidato sindaco Luigi Viaro. 

“E’ importante mettersi in gioco quando interessa la politica e la partecipazione attiva, non essere leoni da tastiera ma presenti sul territorio. Sono mamma e so le difficoltà delle famiglie anche ad esempio nel trovare iniziative e luoghi adatti e sicuri dove portare i bambini”, commenta Irene Sasso, candidata per Fratelli d’Italia

Di sicurezza parlano anche Guglielmo Ferrarese e Francesca Tonello per la Lega: “La sicurezza è un dovere dello Stato ma è importante continuare a implementare la videosorveglianza e la frequenza dei punti luce, non solo nel centro ma anche nelle frazioni, magari approfittando anche della sinergia tra privato e pubblico che può nascere grazie alla legge appena approvata sulla videosorveglianza. Ma bisogna puntare anche sulla partecipazione autonoma alla vita del paese dalla parte di tutti, agendo in maniera sempre maggiore sull’abbattimento delle barriere architettoniche negli enti pubblici, sui marciapiedi e nei luoghi di aggregazione. Tutto perché è importante mettere la persona al centro della valorizzazione, e puntare anche sugli immobili, come chiese e capitelli, che sono riconducibili alle nostre radici cristiane per aumentare il turismo religioso e di conseguenza anche l’indotto per le strutture ricettive. Si potrà così incentivare anche iniziative imprenditoriali, commerciali e artigianali magari con agevolazioni per l’ingresso di giovani e meno giovani senza lavoro”. 

Anche Alberto Marinelli, candidato con Forza Italia, è attento alle difficoltà di chi si voglia affacciare al mondo dell’imprenditoria, come la burocrazia, i tempi d’attesa lunghi e la poca fiducia nelle idee dei giovani: “Credo possa essere efficace uno sportello per l’imprenditore, dove la figura di un professionista (commercialista, consulente del lavoro, credit manager) potrebbe mettersi a disposizione per i nuovi imprenditori che hanno un’idea e vorrebbero svilupparla, magari con un primo incontro conoscitivo e scegliendo più avanti se proseguire o meno”. 

Una carica di grinta giovanile viene anche dall’altra candidata di Forza Italia, Claudia Destro, esperta nell’ambito sportivo e dell’istruzione: “Lo sport è fondamentale anche e soprattutto a partire dai bambini per insegnare i valori dell’impegno e della correttezza, ma non bisogna dimenticare la prevenzione e la cura secondaria che alcune strutture stanno iniziando a promuovere per la salute”. 

Di sport parla anche Gino Zatta, ex presidente di Pro Loco e Fondazione Boldrin: “Come Fondazione molto abbiamo investito per lo sport e la cultura, che credo fondamentali per una comunità, con il Villino Alice e L’immobile che oggi ospita la Cittadella della Cultura. Ma ancora altro si potrebbe fare mettendosi in gioco, con umiltà, in progetti nuovi come una Cittadella dello Sport. L’associazionismo è il braccio destro del Comune”. 

Un’attenzione particolare al terzo settore arriva anche da Nico Pavarin, che si è messo in gioco senza legami con i partiti: “L’associazionismo sta vivendo oggi una riforma che va attenzionata, visto che in città è ben rappresentato. Anche i giovani potranno così essere sempre più coinvolti negli spazi che vengono loro messi a disposizione”.

Articolo di Martedì 21 Maggio 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it