Condividi la notizia

CALCIO

E’ morta Mara Verzaro, sport polesano in lutto

A Badia Polesine è una giornata triste, la vice presidente dell’Abbazia calcio si è spenta a 72 anni. Il cordoglio della società, Mara Verzaro aveva cresciuto generazioni di atleti 

0
Succede a:

BADIA POLESINE (RO) - Ad agosto aveva ricevuto il prestigioso riconoscimento della Benemerenza sportiva nazionale per il settore giovanile scolastico, a Badia Polesine Mara Verzaro era una autentica istituzione. E’ scomparsa in queste ore lasciando un grande vuoto. 

“Il presidente e i dirigenti della Fcd Abbazia si uniscono al dolore dei figli, dei nipoti e di tutti i famigliari per la perdita della amata Mara Verzaro, vice presidente della società, simbolo del calcio giovanile badiese, punto di riferimento per tanti bambini e ragazzi, ai quali si è dedicata con passione e amore” l’annuncio della società nella mattinata di martedì 21 maggio, la dirigente era scomparsa nella giornata di lunedì.

50 anni di vita spesi al servizio dei giovani. La benemerenza le è stata consegna a Roma davanti al Gotha del panorama calcistico italiano, in presenza del Commissario Figc Roberto Fabbricini, del presidente Lega Nazionale Dilettanti Cosimo Sibilia, del presidente del settore giovanile Vito Tisci e di altri volti noti tra i quali Franco Carraro, Gianni Rivera e Giancarlo Abete. Figlia di Ottorino Verzaro (leggendario capitano del Badia che negli anni 50 militò in Serie C) Mara Verzaro ha iniziato a frequentare i rettangoli di gioco alla tenera età di 2 anni

Nel 1967 scompare Ottorino Verzaro, passano 3 anni e in Mara sorge l’idea di coinvolgere altre ragazze, di età compresa fra i 15 e i 25 anni di Badia Polesine, in un progetto che le avrebbe portate a calcare per la prima volta un campo di gioco. Mara Verzaro, assieme alle oltre 20 ragazze coinvolte, riuscì a convincere Renzo Baratella, imprenditore dell'industria del pane, a sponsorizzare la squadra assumendone la carica di presidente: prende ufficialmente vita la seconda squadra femminile del Polesine (un paio d’anni prima era infatti nato il Mardimago). 

E’ l’inizio di un’epoca che vede la figlia di Ottorino diventare passo dopo passo un punto di riferimento per il calcio locale. Nel 1980 in lei sorge un’altra intuizione: organizzare un torneo estivo che coinvolgesse calciatori provenienti da ogni angolo della terra fra i due fiumi. L’idea prende forma nel 1981 quando si svolge la prima edizione del Memorial Verzaro: torneo che negli anni successivi è diventato un appuntamento irrinunciabile per le squadre della provincia di Rovigo. Nel 1982 decide di realizzare un’ulteriore novità coinvolgendo nel torneo anche i bambini di Badia e dintorni. 

Nasce così il primo settore giovanile della storia di Badia Polesine e, negli anni successivi, Mara diventa una seconda mamma per due generazioni di calciatori. A 72 anni aiutava la nipote Viviana nella gestione del settore giovanile dell’Abbazia Calcio, molti dei suoi attuali allievi sono i figli (in alcuni casi i nipoti) dei giovani cresciuti nelle giovanili del Badia degli anni ‘80.  

A seguito della scomparsa avvenuta Lunedì 20 maggio, la Figc.Crv ha concesso il nulla osta ad osservare un minuto di raccoglimento prima dell’inizio delle gare in programma dal 23 al 26 Maggio 2019 su tutti i campi della Provincia di Rovigo per commemorare la dirigente di società Mara Verzaro. 

 


 
Articolo di Martedì 21 Maggio 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it