Condividi la notizia

#elezioniARQUA'POLESINE2019

Lorenza Barion: “Con me la macroarea diventerà realtà”

Si chiama Uniti per Arquà la lista civica che punta al controllo di vicinato a realizzare un gruppo di protezione civile ma anche a far tornare agli antichi splendori il Maggio arquatese; ecco tutti i nomi della lista

0
Succede a:

ARQUA’ POLESINE (Rovigo) - Nella serata di lunedì 20 maggio, nella sala convegni del castello di Arquà Polesine è stata presentata la lista civica Uniti per Arquà il cui candidato sindaco è Lorenza Barion. 

Nell’occasione è stato anche presentato il programma e tra i punti ci sono il controllo del vicinato; la realizzazione di un gruppo di protezione civile; l’installazione di eco compattatori per contribuire a diffondere la cultura del riciclo dei rifiuti e consegnarli direttamente alle aziende di riciclaggio. 

Inoltre, l’installazione di una casetta dell’acqua dove il cittadino potrà rifornirsi; interventi a sostegno delle famiglie, dei giovani, degli anziani e dei diversamente abili come contributi alla scuola materna, all’Auser e alle associazioni di volontariato. 

Lorenza Barion ha parlato di collaborazioni con l’Ulss 5, con le associazioni sportivi e gli ordini professionali per migliorare gli stili di vita  oltre all’integrazione di eventi, turismo e cultura con rassegne teatrali e collaborazioni con le parrocchie e la riproposizione del maggio arquatese e dei fuochi d’artificio ma anche l’aggregazione di giovani valorizzando il centro sportivo. 

“La nostra amministrazione, aperta e trasparente vuole garantire inclusione sociale e gestione condivisa con enti e associazioni – ha affermato la candidata - Inoltre non aumenteremo le tasse e raccoglieremo spunti per migliorare la nostra comunità. Toglieremo l’inutile pista ciclabile, recupereremo l’area della stazione ferroviaria, miglioreremo la viabilità, recupereremo l’ostello Canalbianco, il Vaticano e piazza Goltara e realizzeremo la macroarea”. 

Una sala piena ha ascoltato con attenzione e in prima fila erano molti gli ospiti presenti. Tra loro l’assessore regionale Cristiano Corazzari, il presidente della Provincia, Ivan Dall’Ara e alcuni rappresentanti di partiti come Bartolomeo Amidei e Daniele Ceccarello di Fratelli d’Italia oltre a Renzo Marangon di Forza Rovigo e poi alcuni sindaci come Claudio Gabrielli di Villamarzana e altri rappresentanti istituzionali. 

”Ho avuto qualche problemino con l’amministrazione attuale – ha detto Gabrielli - Io e l’attuale sindaco Chiara Turolla siamo stati davanti al giudice di Rovigo che ci ha chiesto dove un determinato importo economico andasse speso. Io ho risposto ok e Turolla ha detto si. Invece non è stato così. Questa è verità. Quindi sono andato avanti da solo perché non voglio confusione. Comunque preciso che sono stato lasciato solo perché dovevamo fare quel progetto assieme, il perché non chiedetelo a me, io sono andato avanti per la mia strada. E quello che avevamo promesso io l’ho mantenuto, qualcun’altro no. Il motivo chiedetelo voi, cercatelo voi”. 

Il presidente Dall’Ara nel suo augurio alla candidata ha detto che “Lorenza porta felicità”. Tra i nomi dei candidati consiglieri comunali ci sono Mattia De Gasperi, artigiano; Michele De Agostini, meccanico e commerciante; Paola Zambon, avvocato; Massimo Mazzucato, ispettore vigili del fuoco; Roberto Astolfi, funzionario tecnico Ater; Vincenzo Martarello, imprenditore giochi pirotecnici; Giuliano Munari, pensionato; Roberto Pavanello, impiegato bancario; Lorenza Buoso, operatrice sanitaria; Fabrizio Siviero, tributarista.

Articolo di Mercoledì 22 Maggio 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it