Condividi la notizia

#elezioniROVIGO2019

Edoardo Gaffeo: “Sgarbi insulta Rovigo e la Gambardella sta zitta”

Il candidato sindaco del centrosinistra interviene sullo show del noto critico d’arte che ha attaccato il papa, l’Accademia e l’ex amministrazione di Bergamin

0
Succede a:

ROVIGO - “Vittorio Sgarbi torna a Rovigo e attacca il papa e l'Accademia, oltre all'amministrazione Bergamin (LEGGI ARTICOLO), forse non sapendo che le stesse persone che la componevano e sostenevano sono quelle che oggi sostengono Monica Gambardella, a favore della quale era organizzato il suo intervento”.

Il candidato sindaco del centrosinistra, Edoardo Gaffeo sostiene che a Sgarbi, va comunque riconosciuto un merito: “Aver fatto capire in modo chiaro perché i rodigini non debbano votare domenica alle urne la candidata della Lega, che accetta in silenzio che chi parla per lei e con lei, attacchi in maniera inappropriata le Istituzioni della nostra città e del nostro Paese usando parole inappropriate e inopportune, che ci vedono completamente antitetici rispetto a lui, anche nei confronti di papa Francesco. Anche l'attacco strumentale all'Accademia, prestigiosa e preziosa realtà culturale della nostra città, non può che vedere una nostra reazione indignata”. 

Gaffeo evidenzia il paradossale comportamento della coalizione di centrodestra, che si è adagiata sul letto di insulti che ha offerto loro Sgarbi. “Non è certo un buon viatico per chi ambisce a governare nuovamente la città e che accetta che venga dileggiata in questo modo. Noi vogliamo che Rovigo sia fiera ed orgogliosa e non abbassi la testa davanti a nessuno. Noi vogliamo rispetto per i cittadini e per le loro istituzioni. Noi siamo l'opposto del centrodestra e della Lega anche in questo” conclude Gaffeo.

Articolo di Mercoledì 22 Maggio 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it