Condividi la notizia

#elezioniROVIGO2019

I professionisti che vogliono il bene della città

Guido Turchetti, già presidente dell'Ordine dei Geometri, si complimenta con Alessandra Avezzù Pignatelli per la condivisione di alcune posizioni di progettazione. "Leali avversari, mai nemici"

0
Succede a:

ROVIGO - "Navigando nei social, ho avuto modo di leggere l’articolo nel quale l’architetto Alessandra Avezzù Pignatelli ha condiviso il mio intervento, pubblicato da RovigoOggi.it, riguardante il mantenimento del Tribunale di Rovigo nella sua attuale sede nel centro storico della nostra città (LEGGI ARTICOLO, ndr).
Devo dire che la circostanza mi ha fatto piacere; non la conosco personalmente e, in questo particolare momento per Rovigo, aderiamo a due liste elettorali contrapposte. Mi sono sentito di doverla ringraziare pubblicamente, per due ragioni. 

La prima, per me la più importante, è l’approccio ad un confronto aperto ed interprofessionale teso al raggiungimento delle soluzioni dei problemi della nostra città.

Possa essere questo lo spunto per fare rivivere l’embrione della “Rete delle professioni tecniche” che, alcuni anni orsono, con la fattiva partecipazione dei Presidenti di Collegi ed Ordini professionali (Agronomi, Architetti, Geometri, Ingegneri, Periti Agrari, Periti Industriali), aveva iniziato a muovere i primi passi nel nostro capoluogo, iniziando a prendere confidenza con il “potere politico”, atteso che – per il mio modo di vedere – le libere professioni sono l’interfaccia tra il cittadino e le imprese e la macchina amministrativa pubblica, motivo per il quale nel partecipare alla stesura del programma elettorale della lista civica “Cambia Rovigo” la proposta di maggior coinvolgimento dei liberi professionisti – non solamente quelli dell’area tecnica - nell’azione amministrativa è stata prontamente condivisa dal candidato sindaco Ezio Conchi.

La seconda, è l’orientamento di interessare il cittadino, le associazioni di categoria imprenditoriali e, appunto, le libere professioni, nelle scelte dell’amministrazione comunale, proponendo la creazione di spazi di informazione e di dialogo, che si auspica – unitamente all’istituzione di sportelli di ascolto per il cittadino - possano essere gli strumenti per superare gli ostacoli che attualmente non permettono il decollo della cosidetta “progettazione partecipata”, che tanto faciliterebbe il confezionamento del vestito urbanistico della città con giuste misure e comodità per chi la vive e la abita.

Grazie Architetto! Nell’agone politico e nella professione, leali avversari, non nemici!".  

Guido Turchetti 
candidato consigliere
lista Sindaco Conchi – Cambia Rovigo

Articolo di Giovedì 23 Maggio 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it